Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  AMBIENTE Piacenza  :.  Viabilità  :. E' finita l'attesa: aperto il nuovo ponte sul Trebbia
sottocategorie di Viabilità
 :. Piano urbano del traffico (PUT)
 :. Parcheggi
 :. Piste ciclabili
 :. Mobilità
 :. Targhe alterne




lunedì
29
novembre
2021
San Saturnino



E' finita l'attesa: aperto il nuovo ponte sul Trebbia

«Piacenza ha la sua Porta sulla Valtidone» annuncia emozionato il sindaco di Gragnano, Andrea Barocelli, immerso nel cappotto e nel calore di centinaia di persone.

È lui il primo a prendere la parola sul palchetto di un gazebo bianco, allestito a metà del nuovo ponte sul Trebbia, da ieri diventato realtà.

È vero, alla fine, tagliare un nastro verde, bianco e rosso, oltretutto di un ponte inserito nel Piano territoriale di coordinamento provinciale addirittura dal 1999, può suonare solo come un fatto dovuto.

Quella di ieri, però, con la benedizione del vescovo Gianni Ambrosio e l'Inno d'Italia suonato dalla banda di Borgonovo, è stata prima di tutto una Festa, diversa, con la partecipazione di centinaia di persone, anziani arrivati con la ‘muiera' e papà con i bambini sulle spalle. Per almeno due motivi. Il primo è che in questo gelido inverno di bilanci ingessati nel patto di stabilità vedere inaugurata un'opera pubblica, sentire palpabile la soddisfazione degli operai che per l'occasione hanno messo il vestito della festa, toccare con mano ferro e calcestruzzo, si fa simbolo della speranza di ripresa dei tanti cantieri fermi sul territorio. Il secondo è che la Provincia, poco conosciuta, considerata come una palla al piede da abolire (così sarà), ha voluto dire la sua su quel ponte atteso da oltre 4mila giorni e forgiato in 65mila ore di lavoro. Ha voluto affermare il suo ruolo e celebrare, nelle ultime ore del 2011, i suoi 150 anni di storia. L'inaugurazione dell'opera più grande che la Provincia abbia mai realizzato - al pari, forse, del ponte di Tuna, nel 1983 - è "provinciale". Ed è orgogliosa di essere tale.

«Tutti insieme abbiamo vinto, la spina dorsale del nostro Paese sono le amministrazioni, questa è una vittoria della politica con la "P" maiuscola - dice il presidente della Provincia, Massimo Trespidi -. Abbiamo voluto inaugurare l'opera in questo giorno, il penultimo del 2011, per celebrare i nostri 150 anni e i 150 anni dell'Italia, per consegnare questa grande impresa al territorio piacentino. La Storia ci ha dato un appuntamento. Ci sono volute tre amministrazioni provinciali, quella di Dario Squeri, quella di Gianluigi Boiardi (il loro nome era scritto su un foglio per occupare le sedie degli ospiti d'onore, sedie rimaste, tuttavia, vuote, ndc), e quella attuale.
Ringrazio tutti i piacentini».

«Vorrei raccontare una favola, cominciata in una cittadina dieci anni fa - aggiunge il sindaco di Piacenza, Roberto Reggi -. Abbiamo dato esempio di una politica positiva, dove si è saputo fare squadra. Tre sindaci che hanno messo mano al portafogli, e non è certo stato facile. Il Comune di Piacenza ha messo a disposizione sei milioni di euro, quello di Rottofreno 500mila, quello di Gragnano altri 100mila. La Regione, poi, ha fatto la parte del leone per un'opera da 26 milioni e mezzo di euro».

«Sento quest'opera anche mia - commenta l'assessore regionale Paola Gazzolo, vis a vis con la collega di giunta Sabrina Freda, presente al sit in informativo dell'Italia dei valori (la protesta è riportata nella pagina seguente, ndc) -, l'ho vista nascere in veste di consigliere provinciale, poi di assessore provinciale e, infine, sono qui, in rappresentanza del mio presidente, Vasco Errani. Ogni cittadino percorre in media 40 chilometri al giorno, si muovono milioni di metri cubi di merci sul territorio piacentino. Quest'opera può rendere più sostenibile la conciliazione dei tempi di vita di ognuno di noi».
È nato il ponte di tutti.
Elisa Malacalza
LIBERTA' 31/12/2011


pubblicazione: 31/12/2011
aggiornamento: 05/01/2012

 17553

Categoria
 :.  AMBIENTE Piacenza
 :..  Viabilità



visite totali: 1.651
visite oggi: 1
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,45
[c]




 
Schede più visitate in Viabilità

  1. Parcheggiare a Piacenza
  2. Parcheggi, Piacenza tra le città meno care
  3. Un parcheggio nella caserma Pontieri
  4. Addio semafori, la città si fa "rotonda"
  5. Nuovo ponte sul Trebbia, ecco come sarà
  6. "Traffico - Rotatorie, si stringono i tempi"
  7. Oggi primo giovedì senza limitazioni al traffico: un addio senza rimpianti
  8. Ponte galleggiante pronto il 17 ottobre
  9. «Più di 31mila sui bus navetta».
  10. Città assediata da 150mila auto
  11. Auto più bicicletta con il biglietto della sosta.
  12. «Una città senza traffico? Si può»
  13. Approvate le targhe alterne Ma è scontro
  14. Rivoluzione nel traffico: auto a 30 all'ora dal 23 gennaio nella città storica
  15. Viabilità, giro di vite sui mezzi pesanti
  16. Targhe alterne al giovedì e venerdì.
  17. Corso Europa aperto alle auto.
  18. Approvata l'intesa per la mobilità sostenibile.
  19. Metropolitana leggera lungo le mura farnesiane
  20. Merci in città, caos da evitare
  21. “Cartellino rosso” per i camion
  22. Autobus “sicuri” da casa a scuola
  23. Nel 2005 targhe alterne a volontà
  24. Autobus “sicuri” da casa a scuola
  25. Soste più costose in centro storico
  26. «Piazze senza bus? L'idea c'è»
  27. Via Roma chiusa, è già polemica
  28. Area espropriata - Rotonda di via Morigi, Garilli all'incasso
  29. A Barriera Milano arrivano le “strisce blu”
  30. Piacenza paralizzata dalla neve
  31. Targhe alterne e centro blindato
  32. Centro vietato per le vecchie auto
  33. Il metrò leggero.
  34. Freddo e targhe alterne : perchè non attivare lo scuolabus ?
  35. «Targhe alterne, provvedimento inutile»

esecuzione in 0,937 sec.