Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Programma  :.  AREE MILITARI-BENI DEMANIALI  :. Dismissione beni militari : disponibile l'ex Piano Caricatore
sottocategorie di Programma
 :. AREE MILITARI-BENI DEMANIALI




domenica
25
ottobre
2020
San Gaudenzio



Dismissione beni militari : disponibile l'ex Piano Caricatore

Il sindaco Paolo Dosi e l'assessore alla rigenerazione urbana Silvio Bisotti si portano a casa da Roma il Piano caricatore, vale a dire la superficie per un maxi-parcheggio vicino alla stazione.

L'incontro con il ministro Roberta Pinotti (Difesa) è durato solo 40 minuti, nel miglior stile del "far subito e bene" renziano.
E la stessa accelerazione è stata impressa ai tempi dell'operazione visto che entro l'estate sarà firmata la concessione al Comune di Piacenza dell'area militare dismessa (13 mila metri quadrati) tra via dei Pisoni e l'ex mercato ortofrutticolo, area dove sistemare 600 posti auto che avranno l'effetto di decongestionare la stazione e di liberare spazi per l'autostazione degli autobus.

L'incontro romano è stato propiziato dall'azione diplomatica dell'onorevole Paola De Micheli, che pure era presente ieri, mentre fra le personalità-chiave c'era il colonnello Andreoli che conosce le partite militari piacentine ed è il referente ministeriale. Una garanzia.

Dosi è molto soddisfatto, non è certo il primo incontro sulle aree militari: «Ma stavolta torniamo a casa con qualcosa di concreto, frutto della paziente opera di tessitura che Bisotti e l'Amministrazione hanno portato avanti».

La superficie del Piano caricatore, fino a qualche tempo fa, non era tra i beni militari prioritari da ottenere, lo è però diventata da che si è risolto - l'anno scorso - il trasferimento del mercato ortofrutticolo che confina con il Piano caricatore e sul quale di recente la Soprintendenza ha chiarito che non esiste alcun vincolo.
Si è liberato spazio in un comparto strategico di cui fa parte anche Borgo Faxhall.
Trasferendo sul Piano caricatore una disponibilità di posti auto a servizio dei pendolari si può finalmente arrivare ad avere un'area libera vicino a Borgo Faxhall destinata alla nuova stazione delle corriere, trasferendola da Piazza Cittadella, altro tema storico. Irrisolto.
Tutto si potrà riaggiustare in zona, anche grazie ad aspetti come l'illuminazione del parchegggio con accesso da via dei Pisoni.

Dosi però non svela tutte le carte, ci sono già idee precise sull'area dell'ex ortofrutticolo.

Per ora ci si gode il sollecito via-libera romano: «Ci è sembrato di cogliere un segnale di cambiamento e che la parola d'ordine fosse "operatività"».

Certo, la prudenza è d'obbligo.
Risultato scontato? No.
«Non speravamo di chiudere così presto» ammette Bisotti dopo un pressing che dura da tempo. La concessione del Piano caricatore non è ancora proprietà, ma ben venga per i prossimi venti anni (rinnovabili). Una concessione implica un affitto, ma pare che non sia un problema. Bisotti peraltro fa notare come ci si senta già nella disponibilità di studiare soluzioni operative, di progettare, senza attendere la firma formale della concessione. E così per Borgo Faxhall si apre pure una stagione nuova, la famosa convenzione stipulata con la proprietà originaria e mai attuata (anche per i cambi proprietari) dovrebbe riprendere vigore. L'autostazione nuova degli autobus si fa più vicina.

Patrizia Soffientini
LIBERTA' del 01/05/2014


De Micheli: «E il prossimo passaggio riguarda ex Pertite e ospedale militare»

Passaggio numero due: c'è la disponibilità per la cessione di una aliquota dell'ex Pertite.
L'incontro romano di Dosi, Bisotti e De Micheli ha permesso di squadernare tutti i desiderata piacentini sulle aree militari, già vagliati sul tavolo operativo coordinato dal sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano (transitato nello stesso ruolo dal governo Letta a quello Renzi). Nell'incontro risolutivo con il ministro Roberta Pinotti si è discusso anche dell'ex ospedale militare, del vallo farnesiano e della Baia San Sisto.
De Micheli parla, a sua volta, del «primo segnale tangibile di un'accelerazione decisiva sulla dismissione delle aree militari per la nostra città. Dobbiamo ringraziare per il suo ruolo fondamentale, il Ministro Pinotti, che con la sua esperienza e conoscenza della situazione sta imprimendo una salutare svolta a questa annosa vicenda».
La vicepresidente vicario del gruppo del Partito Democratico alla Camera oltre a plaudire alla conquista del Piano caricatore («Risultato concreto assai rilevante, perché a cascata si potranno sbloccare una serie di partite urbanistiche cruciali») sottolinea come si sia data certezza alla volontà di arrivare rapidamente alla dismissione di altre porzioni di città, «in primo luogo l'aliquota della Pertite e l'ex ospedale militare».
«E' stato un incontro molto cordiale - aggiunge la parlamentare piacentina - durante il quale il ministro Pinotti ha manifestato una grande disponibilità, con lei abbiamo in comune la passione per la corsa, per questo le ho strappato la promessa a partecipare alla nostra Half Marathon dell'anno prossimo».




pubblicazione: 01/05/2014

 18888

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Programma
 :...  AREE MILITARI-BENI DEMANIALI



visite totali: 1.192
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,50
[c]




 
Schede più visitate in AREE MILITARI-BENI DEMANIALI

  1. Con la Nicolai una Pilotta piacentina
  2. Nuovo polo militare, ma quanto costa l'area?
  3. Aree militari, sì alla task force consiliare
  4. D'Amo è "rosso fuoco", il suo ruolo bipartisan non esiste proprio
  5. Vaciago: una commissione di garanzia? È inutile
  6. D'Amo si è dimesso: «Il centrodestra sbaglia»
  7. Aree militari, opportunità e nodo-risorse al vaglio della giunta.
  8. Aree militari, il bando entro la metà del 2008
  9. «Aree militari, l'amministrazione è incoerente»
  10. Un milione di metri quadrati tornerà al Comune
  11. Foti e Polledri: la Pertite non sarà ceduta
  12. Aree Militari, adesso si lavora ad un Masterplan
  13. Nicolai non più off-limits, mappe accessibili
  14. Pertite, il sindaco: c'è irresponsabilità
  15. Aree Militari : "Giunta visionaria, il privato non verrà"
  16. L'Arsenale polo storico-museale, case al Macra, parco alle Pertite
  17. Aree militari, dubbi nella commissione che si interroga sulla sua identità
  18. Caserme restituite alla città
  19. "Aree militari e rapporti politici all'insegna della collegialità"
  20. Polo militare? Meglio dov'è, ma senza castello e ospedale.
  21. Pertite, 8mila sognano coi bimbi della Calvino
  22. Aree militari, Consiglio ostaggio delle faide
  23. Recupero delle aree militari
  24. Commissione Aree Militari : Gianni D'Amo presidente
  25. Padiglione Berzolla o "Bixio" per il museo verdiano
  26. Cessione beni militari, firma tra 40 giorni
  27. Aree militari, 2 anni per far partire il piano
  28. Stato-Comune, primo sì sui beni demaniali
  29. Aree militari: pericoli all'orizzonte
  30. Prima riunione della "Commissione Aree Militari"
  31. Laboratorio militare al bivio
  32. Aree militari, D'Amo a Putzu: Io voluto da Reggi ? Critica ingiusta ed eccessiva.
  33. Polo militare, accordo a primavera
  34. Aree militari, la civica con Reggi: commissione finita
  35. Commissione Aree Militari : D'Amo getta la spugna

esecuzione in 0,156 sec.