Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  VARIE Piacenza  :.  SOCIALE  :.  Immigrazione  :. Diplomi irregolari ? Ombre sulla paladina degli immigrati.
sottocategorie di SOCIALE
 :. Scuola
 :. Famiglia
 :. Disabilità
 :. Quartieri
 :. Sicurezza
 :. Immigrazione
 :. Animali




domenica
5
dicembre
2021
San Giovanni Damasceno



Diplomi irregolari ? Ombre sulla paladina degli immigrati.

Teresa De Souza avrebbe lasciato tutte le attività.

estratto da Libertà del 25 novembre 2005 :

È stata per anni la principale animatrice delle associazioni di immigrati impegnate in opere di sostegno alla loro integrazione e inserimento sociale.
Con tale ruolo ha rappresentato il principale interlocutore delle amministrazioni pubbliche piacentine, Comune e Provincia, nelle loro politiche a favore degli extracomunitari.
Qualche mese fa Teresa De Souza, d'improvviso, è sparita dalla circolazione.

Sotto il peso di accuse relative a false documentazioni, si sostiene da più parti.
Unicamente per seri motivi di salute e per lutti familiari, è l'indignata replica dell'interessata.


Brasiliana di Salvador de Bahia, 42 anni, la De Souza è a Piacenza dal '96.
Indiscusso punto di riferimento per la comunità straniera all'ombra del Gotico, ha dato vita a svariate associazioni e cooperative ricoprendone spesso gli incarichi di vertice: da "Koiné" a "Sentieri del mondo", a "Tutti i colori", sodalizi che ritroviamo al fianco degli enti pubblici nelle politiche a sostegno degli extracomunitari.
"Koiné", ad esempio, si occupa di attività di comunicazione tra gli immigrati, "Tutti i colori" è impegnata nell'inserimento nel mondo del lavoro e attualmente ha in appalto dal Comune la gestione di Torrione Fodesta, il centro di accoglienza per stranieri.
Servizi affidati dagli enti pubblici dietro pagamento di corrispettivo e per i quali spesso sono richiesti appositi requisiti, come titoli di studio che attestino l'adeguato livello formativo per le mansioni da svolgere.
È il caso dei mediatori culturali, figure chiamate al delicato ruolo di interfaccia tra lo straniero e la nuova realtà sociale in cui si trova ospitato.

Proprio su questo terreno sarebbe scivolata la De Souza che in determinate occasioni si sarebbe accreditata di qualifiche non in suo possesso.
Il primo campanello di allarme sarebbe suonato a inizio 2005 con un appalto della Provincia per il servizio di mediazione culturale nei centri dell'impiego di Piacenza, Fiorenzuola e Castelsangiovanni.
In prima battuta la gara aveva premiato il consorzio Solco in tandem con "Tutti i colori".
Ma dopo i rilievi di regolarità avanzati dalla coop Insieme, che pure aveva concorso all'appalto, la Provincia ha revocato tutto per poi passare il servizio a Insieme.
Era accaduto che (omissis)...
L'episodio, che da quanto si è appreso ha coinvolto principalmente "Tutti i colori", avrebbe fatto accendere i riflettori sul giro dei servizi legati a questo specifico settore.
Ed è così che nel mirino sarebbe finita anche la De Souza cui verrebbe addebitato (omissis)....
Siamo tra la primavera e l'estate scorse, e proprio in quel periodo merita di essere ricordata un'interrogazione del consigliere comunale Antonio Levoni che puntava il dito sul già citato appalto per la conduzione di Torrione Fodesta mettendo in dubbio l'idoneità del personale di "Tutti i colori" rispetto alla qualifica professionale richiesta di mediatore interculturale.

Fatto sta che è proprio da quel periodo che la De Souza ha abbandonato tutte le attività nelle sue associazioni: «Si è dimessa dalle cariche ed è sparita dalla circolazione, non rispondeva nemmeno al cellulare», raccontano i suoi ex collaboratori.
Ma, almeno ieri, il telefonino la De Souza l'aveva acceso.
E ha risposto:
«Ma quale fuga. Ho subito un'operazione chirurgica a fine maggio a Fiorenzuola, e ora devo pensare a curarmi, senza contare i gravi lutti che mi hanno colpito in questi mesi».
Si è spiegata così, smentendo anche di essere stata indotta alle dimissioni («Le cariche restano valide, vanno solo rinnovate») per problemi legati ai suoi titoli di studio:
«È tutta una manovra architettata da chi mi vuole male, non ci sono carte che mi accusano, non ho mai affermato di essere laureata, se qualcuno me lo ha fatto scrivere si tratta solo di montature create ad arte. Forse la mia colpa è di avere la pelle nera».


pubblicazione: 25/11/2005

Teresa De Souza (foto Libertà OnLine) 8515
Teresa De Souza (foto Libertà OnLine)

Categoria
 :.  VARIE Piacenza
 :..  SOCIALE
 :...  Immigrazione



visite totali: 2.825
visite oggi: 1
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,48
[c]




 
Schede più visitate in Immigrazione

  1. Il chador
  2. «Non è con i divieti che si costruisce l'integrazione»
  3. Alunni stranieri, Piacenza è terza in Italia
  4. Sulla Caorsana nascerà la "cittadella" islamica
  5. «In piscina col chador? Una legge imbecille»
  6. Sorgente piacentina
  7. "Stranieri: parole chiare"
  8. Diplomi irregolari ? Ombre sulla paladina degli immigrati.
  9. A Piacenza quasi 1.500 i potenziali elettori stranieri
  10. Studenti stranieri, Piacenza terza in Italia
  11. Sul voto gli immigrati non si scaldano
  12. Case popolari, la meno etnica in regione
  13. Immigrati raddoppiati in cinque anni
  14. Forum immigrati, primo vagito
  15. «Mi faccio la "moschea"», il Comune dice no
  16. Piacenza, 5.000 clandestini
  17. Pugno di ferro della Polizia in via Roma
  18. Immigrati, le seconde generazioni crescono
  19. Il flop della scuola media
  20. Via Roma, idee per una rinascita
  21. Vivono qui sognando il loro Paese
  22. Alunni stranieri a scuola, Piacenza al primo posto.
  23. Profughi, accoglienza per (i primi) cento
  24. Dietrofront degli stranieri, sono in calo dopo 22 anni
  25. Profughi a Piacenza, sistema d'accoglienza in crisi
  26. Lavoratori stranieri, Piacenza in testa
  27. "Corsi di arabo, ma paga il Comune ?"
  28. Profughi, Piacenza alza le barricate
  29. Immigrazione, Piacenza ha il record nazionale di alunni stranieri nelle scuole
  30. A Piacenza nel 2010 versati 121 assegni ad immigrati.
  31. Caos minori stranieri non accompagnati
  32. Sui banchi da 95 Paesi: sono 6500 gli studenti stranieri
  33. Nel 2013 la popolazione straniera raggiungerà l'11% in Emilia Romagna
  34. Profughi, l'ultimatum del Comune di Piacenza

esecuzione in 0,109 sec.