Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  POLITICA Piacenza  :.  Elezioni Comunali 2007  :. D'Amo lascia liberi i suoi elettori
sottocategorie di POLITICA Piacenza
 :. Politica piacentina
 :. Elezioni Provinciali 2004
 :. Elezioni Regionali 2005
 :. Elezioni Politiche 2006
 :. Elezioni Comunali 2007
 :. Elezioni Politiche 2008
 :. EmiliaRomagna
 :. Elezioni Provinciali 2009
 :. Provincia di Piacenza
 :. Elezioni Regionali 2010
 :. Elezioni Comunali 2011
 :. Elezioni Comunali 2012
 :. ELEZIONI NAZIONALI 2013




giovedì
30
giugno
2022
Santi Primi Martiri della Chiesa di Roma



D'Amo lascia liberi i suoi elettori

«La mia casa è il centrosinistra e quindi per coerenza io voterò Reggi»

«Il nostro è un elettorato responsabile, per bene.
In questa situazione difficile saprà orientarsi splendidamente.

La mia casa è il centro sinistra, e al ballottaggio voterò a centro sinistra, che in questa occasione è rappresentato da Roberto Reggi.
Ma avrei potuto votare Dario Squeri, se facesse ancora riferimento a questa parte politica, perché è una decisione coerente con un percorso che abbiamo portato avanti».

E proprio in nome della coerenza politica, Gianni D'Amo nella conferenza stampa indetta ieri (insieme ai candidati delle due liste civiche Città Comune e Alleanza per Piacenza) allo scadere dei termini per l'apparentamento, commenta con «una certa amarezza», il mancato raggiungimento dell'accordo programmatico e politico con Reggi e la sua coalizione.

Le aspre contrapposizioni che hanno caratterizzato la separazione tra Reggi e i "dissidenti" nei mesi scorsi, sembravano essere state superate da un certo fair play dimostrato durante i dibattiti televisivi, e da una certa apertura del sindaco uscente, dice D'Amo, su «temi del nostro programma, come l'importanza del consiglio comunale».

«Questa è una fase delicata, c'è in gioco il futuro della città e l'onorabilità delle persone» esordisce D'Amo, prendendo spunto dal comunicato, pubblicato ieri, delle forze politiche che sostengono Reggi, in cui si specifica che un'intesa con le due liste civiche di D'Amo non porterebbe in dote nuovi consiglieri comunali per il centrosinistra (in base alla ripartizione 24 + 16 della legge elettorale).

«Viene portata in giro la tesi che noi si cercava "posti" fin da piccoli, legata al malcostume, alla idea diffusa che non si fa niente per niente - precisa -. E invece c'è chi lo fa perché ne ha voglia. E un esempio è Piergiorgio Bellocchio (candidato nella lista civica di D'Amo), che di incarichi ne ha sempre rifiutati».

«La logica dell'apparentamento - fa notare - è un'altra, non quella di dare, quanto quella di "prendere" i voti di chi, al primo turno, ha scelto un altro candidato».

Su questa base un accordo con Reggi a D'Amo era parso "naturale, nelle nostre liste figurano consiglieri ed assessori del centro sinistra, «per questo motivo non ci siamo rivolti a Dario Squeri, che ha firmato insieme a Rosarita Mannina la proposta del forum dell'urbanistica (sulle aree militari, mentre Reggi ha proposto a D'Amo la presidenza di una commissione ad hoc su questo tema)» e invece «prendiamo atto che non esistono le condizioni per poter sedere ad un tavolo e discutere del futuro della città».

«Dall'analisi del primo turno, come dimostrano anche i dati delle circoscrizioni, si nota un generale spostamento a destra dell'asse politico della città. Reggi vince su questo asse, cosa che ha ripetuto più volte in campagna elettorale, motivo per cui si è pensato "che cosa ci mettiamo in casa a fare un rompiscatole di sinistra?".
Al nostro elettorato abbiamo proposto di tenere Reggi a sinistra, proposta a cui i nostri elettori hanno riposto un po' sì e un po' no. A loro lasciamo libertà di voto».

Dato per acquisito che nel centro sinistra di Reggi non «c'è spazio per due liste di galantuomini», Sandro Miglioli (Alleanza per Piacenza) afferma che «ci sentiamo liberi: avrò la possibilità di valutare il futuro sindaco, che spero sia Reggi. Sono dispiaciuto che una parte politica non ininfluente (la terza forza di sinistra di Piacenza, viene fatto notare, ndr) non sia stata presa in considerazione».

Più accesi i commenti di Stefano Pareti (Sdi) e Stefano Forlini (Verdi).
«Il nostro risultato elettorale è stato inferiore alle aspettative - dice Pareti - forse perché gli elettori di centro sinistra non hanno voluto indebolire troppo Reggi a favore di Squeri, sta di fatto che duemila persone hanno voluto correre questo rischio».
Il mancato apparentamento è la punizione «per chi ha voluto alzare la testa, con un delitto di lesa maestà nei confronti del sindaco. Era un rifiuto già scritto: la coalizione fin dal principio aveva rifiutato la possibilità di una intesa. E il considerare il nostro consigliere (D'Amo) già in quota alla maggioranza e tolto ai 16 della futura opposizione è uno sgarbo istituzionale».
«E' una purga - dice Forlini, presente ieri insieme a Emanuele Pasquali - per castigare chi ha voluto sollevare tematiche scomode in merito alle aree militari, ex Acna, palazzo degli uffici.
In questa settimana spetterà a Reggi convincere i nostri elettori per ottenere il loro voto».

Non aver raggiunto un accordo «in termini politici è grave» conclude Piergiorgio Bellocchio.
p.pin.


pubblicazione: 04/06/2007

Gianni D'Amo 12470
Gianni D'Amo

Categoria
 :.  POLITICA Piacenza
 :..  Elezioni Comunali 2007



visite totali: 1.979
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,35
[c]




 
Schede più visitate in Elezioni Comunali 2007

  1. SILVIO BERLUSCONI NUOVAMENTE A PIACENZA
  2. Reggi-Squeri è ballottaggio
  3. Il Consiglio si rinnova al 40 per cento
  4. Scelto il candidato sbagliato
  5. La sconfitta secondo Piacenza Libera
  6. Chi sarà il grande capo? Minoranza divisa
  7. Vince la continuità : è Reggi bis
  8. Elezioni Comunali Piacenza 2007 : PIACENZA LIBERA
  9. Elezioni Comunali Piacenza 2007 : FORZA ITALIA
  10. Ballottaggio
  11. Forza Italia ascolta la sua base
  12. Reggi: Nel prossimo governo della città aperture a chi dissente e alla minoranza
  13. Roberto Reggi : Vorrei avere una coalizione ampia sui grandi temi della città
  14. Bettamio e Bondi contraddicono Agogliati.
  15. Tra Reggi e Squeri...
  16. Point elettorali, maxi-manifesti fuorilegge
  17. Il centrodestra monopolizza la "top ten" delle preferenze
  18. Elezioni Comunali Piacenza 2007 : PER PIACENZA con REGGI
  19. D'ora in poi candidati di Forza Italia
  20. Ballottaggio, finora solo un apparentamento
  21. Ballerini: «Non ho mai cercato il voto disgiunto»
  22. Il cammino di Piacenza Libera non si ferma
  23. Il futuro di Forza Italia a Piacenza : parla il sen.Bettamio
  24. VOTI DISGIUNTI, RIENTRA IL CASO.
  25. Dario Squeri : Palla al centro, si riparte da 0-0
  26. Dario Squeri dopo 20 giorni rompe il silenzio
  27. Non tutta la Cdl ha percepito Squeri come suo candidato.
  28. Contro di noi tutti i poteri forti
  29. Elezioni Comunali Piacenza 2007 : LEGA NORD
  30. Come hanno votato il centro, la periferia e le frazioni
  31. Elezioni a Piacenza : il parere di Tommaso Foti
  32. Reggi-bis: ora Piacenza deve decollare
  33. Squeri in silenzio tra rimpianti e recriminazioni
  34. «Difendiamo Piacenza dalla speculazione»
  35. Troppi elettori della nostra parte non ci hanno votato

esecuzione in 0,093 sec.