Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  PIACENZA A COLORI  :.  Forum Piacenza  :. Credito, energia e formazione nell'agenda dei saggi del Comune.
sottocategorie di PIACENZA A COLORI
 :. Colori piacentini.
 :. Eventi.
 :. Forum Piacenza
 :. Ritratti.
 :. Piacenza vista dagli altri




domenica
25
ottobre
2020
San Gaudenzio



Credito, energia e formazione nell'agenda dei saggi del Comune.

Tre sottogruppi, forse quattro, per imprimere un giro di concretezza al lavoro in agenda.

E arrivare a giugno, quando è in calendario la prossima riunione "plenaria", già con le prime proposte operative da mettere in campo.

L'advisory board voluto dal Comune per esplorare strade di rilancio e sviluppo della città si è dato delle modalità di metodo di lavoro ritenute le più funzionali al risultato atteso.

Lo ha fatto ieri, a un mese e mezzo dalla prima riunione (l'esordio ufficiale, perché in realtà i contatti preliminari risalgono alla primavera scorsa).
Nel salone della Fondazione di Piacenza e Vigevano - anche stavolta sede dell'incontro - c'erano molti dei tredici componenti del "dream team", la squadra dei sogni come è stata ribattezzata, fatta di piacentini che giocano fuori città i loro talenti professionali, banchieri, dirigenti, manager dalla brillante carriera chiamati dall'assessorato allo Sviluppo economico guidato da Anna Maria Fellegara a dare una consulenza (gratuita) sul futuro del territorio.

Bocche cucite al termine dell'incontro, si preferisce rimanere il più possibile coperti in questa fase, rinviando le comunicazioni ufficiali a quando matureranno i tempi degli annunci. «Molto costruttiva e concreta», si è limitato a definire la riunione l'amministratore delegato di Interbanca, Paolo Braghieri, lasciando via Sant'Eufemia. Idem la Fellegara e il sindaco Reggi che pure ha partecipato all'incontro.
La decisione di dare vita ai sottogruppi è stata comunque presa, si è saputo. Non sono ancora stati del tutto messi a fuoco.
L'idea di massima è di crearne tre, concentrando dunque il lavoro su altrettante aree tematiche giudicate strategiche.
Uno si occuperà di credito e banche e a coordinarne l'attività potrebbe essere Braghieri o qualcun altro degli esperti provenienti dal settore.
È da questo sottogruppo che si attendono i primi risultati concreti. Una scelta dettata dall'impetuoso e rovinoso incalzare della crisi economica che vede il mondo bancario tra i principali chiamati in causa: c'è da trovare il modo di allentare la stretta creditizia, di aiutare aziende in sofferenza, di evitare che importanti innovazioni di prodotto e di processo produttivo restino al palo mancando del necessario respiro finanziario.
Orizzonte temporale più largo invece per gli altri due costituendi sottogruppi: uno sull'energia, che a capo avrebbe il presidente del consiglio di sorveglianza di a2a, Renzo Capra, l'altro sulla formazione e il capitale umano e a coordinarlo penserebbe Franco Anelli, prorettore dell'università Cattolica dove è docente di istituzioni di diritto privato.

Ma anche settori come la meccanica o tematiche quali il marketing territoriale e la promozione turistica potrebbero trovare spazio nell'agenda dell'advisory board, a dimostrazione che il numero e il contorno dei sottogruppi vanno ancora precisati. Uno scambio di e-mail nella prossima settimana servirà per definire i dettagli, dopodiché gli staff tematici inizieranno a lavorare autonomamente e fra tre mesi, nella riunione di giugno, si raccoglieranno i primi frutti.

Da quanto si è appreso, è la formazione a essere considerata il vero terreno di sfida di questi anni, tenuto conto che le aziende stanno cambiando i loro piani di investimento in modo strutturale e che per la riuscita dell'operazione occorrono profili professionali all'altezza. È, questo, un piano di ragionamento che supera le contingenze della crisi, porta lo sguardo su orizzonti di medio termine, sulla dimensione strutturale del nostro sistema industriale, su scenari di internazionalizzazione. Che è poi il respiro di fondo che aveva ispirato l'idea del "dream team".
Gustavo Roccella
LIBERTA' del 08/03/2009


Al tavolo anche Giglio (Industriali) e Parenti (Ccciaa)
(guro) È durata tre ore, ieri mattina alla Fondazione, la riunione dell'advisory board.
Quanti dei 13 componenti del "dream team" erano presenti?
Il riserbo che ha circondato l'incontro ha impedito di conoscerne il numero esatto.
All'uscita si è comunque potuto "intercettare" Giampio Bracchi, presidente di Rdb e della Fondazione Politecnico, Carlo Marini, dirigente di Unicredit, Paolo Braghieri, ad di Interbanca, Franco Anelli, prorettore della Cattolica, Renzo Capra presidente del comitato di sorveglianza di a2a; Pietro Galizzi, responsabile affari legali di Saipem.
Si sono visti anche i docenti universitari Maurizio Baussola, Daniele Fornari e Marco Elefanti, chiamati dal Comune come stimolatori del gruppo di lavoro.
All'incontro hanno partecipato, oltre al sindaco Reggi e all'assessore Anna Maria Fellegara, pure il presidente della Camera di Commercio, Beppe Parenti, e il presidente di Confindustria, Sergio Giglio.

Dell'advisory board fanno parte anche Ettore Gotti Tedeschi, presidente per l'Italia del Santander consumer bank, Giuseppe Orsi, ad di Agusta Westland, Alessandro Bernini, dirigente finanziario di Eni, Beniamino Anselmi, già ad di Banco di Sicilia, Bipop, Cariparma, Claudio Palladi, direttore generale dei Grandi salumifici italiani, Carlo Prevedini, già direttore generale di Parmalat, Marialisa Motta, manager di World bank group.





pubblicazione: 08/03/2009
aggiornamento: 13/03/2009

Anna Maria Fellegara 15049
Anna Maria Fellegara

Categoria
 :.  PIACENZA A COLORI
 :..  Forum Piacenza



visite totali: 2.214
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,52
[c]




 
Schede più visitate in Forum Piacenza

  1. Gaetano Rizzuto e Libertà.
  2. Fabbriche della Felicità : Piacenza città futura : quali le scelte ?
  3. Il FUTURO di Piacenza
  4. Il "dream team" per far decollare Piacenza
  5. Intervista a GIACOMO VACIAGO.
  6. Fabbriche della Felicità : Discussione a piu' voci e affondo di Vaciago
  7. Buon 2006.
  8. Cambiamo pelle, ma restano certe debolezze storiche
  9. Le nostre libertà dipendono dalle tasse.
  10. Una società sempre più coi capelli bianchi
  11. Ecco i piacentini, contenti ma scortesi
  12. Buon 2003 : parla Giorgio Lambri
  13. I ragazzi chiedono più verde
  14. Un piano per valorizzare la Marca Piacentina
  15. La popolazione di Piacenza al 31/12/2004.
  16. Piacenza e la Via Francigena
  17. Banca d'Italia Piacenza : commento alla relazione di Fazio
  18. Qualità della vita e ambiente «Ecco dove siamo peggiorati»
  19. “Comunicare” Piacenza
  20. La meccanica avanzata traino per l'economia piacentina.
  21. Montezemolo presidente di Confindustria
  22. Ecco i segni del risveglio di Piacenza
  23. Una scossa per Piacenza per evitare il declino
  24. Perché serve un nuovo umanesimo a Piacenza
  25. C'è chi sparge storielle.
  26. Quale città costruiamo per i nostri figli?
  27. Riqualificare Piacenza per svilupparla.
  28. Buon 2003 : parla Gaetano Rizzuto
  29. Buon 2007 : Per Piacenza più idee e progetti innovativi.
  30. Il benessere per Piacenza : prima bisogna costruirlo.
  31. Piacenza e la "squadra" per il salto di qualità.
  32. Il gioco di squadra a Piacenza secondo Mazzocchi
  33. Giglio: oltre la notte, più forti
  34. PIACENTINITA'
  35. Tre regole per guardare avanti

esecuzione in 0,171 sec.