Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Programma  :. Consiglio: tornano i bagni pubblici in città, presto sul Facsal e in piazza Duomo
sottocategorie di Programma
 :. AREE MILITARI-BENI DEMANIALI




martedì
11
agosto
2020
Santa Chiara



Consiglio: tornano i bagni pubblici in città, presto sul Facsal e in piazza Duomo

Il consigliere Putzu: "Aspettavamo la metropolitana leggera per Expo, arrivano solo i bagni"

Consiglio: tornano i bagni pubblici in città, presto sul Facsal e in piazza Duomo

Si è riunito il 2 febbraio il consiglio comunale di Piacenza.
In apertura il presidente Claudio Ferrari, ha tracciato un ricordo dello scomparso Bruno Villa, socialista ed ex amministratore. Nello stesso momento Ferrari ha voluto riflettere sul significato della “Giornata della Memoria”, celebrata l 27 gennaio, per ricordare la “Shoah”.

La vicenda della panchine rimosse dall’Amministrazione sul Facsal ha aperto le comunicazioni. «E’ stata una sconfitta dolorosa – secondo Paolo Garetti (Lista Sveglia) -, chinare la testa di fronte all’arroganza di persone che sanno benissimo che l’impunità è ormai un diritto acquisito. Il problema è degenerato: sono amareggiato da ciò che è successo, come in tutte le volte che si ha paura a passare in centro, tutte le volte che vedo le strisce gialle dei disabili occupato da chi non ne avrebbe diritto. C’è un segnale di resa e impotenza che non vorrei che diventasse radicato: ci sono piccoli e grandi soprusi ogni giorno, Piacenza non è più un’isola felice».
Maria Lucia Girometta (Forza Italia) ha commentato il mancato inserimento del questore Rosato nell’azione dell’Amministrazione, dovuto ad alcune norme della riforma Delrio.
«E’ un peccato, speriamo possa dare una mano comunque».
«Prima di dare comunicazioni e annunci del genere – ha lamentato Marco Tassi (Pdl) – sarebbe meglio verificare la possibilità delle cose. Ci sono stati accoltellamenti prima di Natale a Piacenza: il problema sicurezza va affrontato. L’amministrazione deve avere il polso della situazione».
Giovanni Castagnetti (Piacentini per Dosi) ha posto al centro del suo intervento il problema dello smog nella pianura padana. «Ci vogliono provvedimenti collettivi a Piacenza e in altre città della regione».


«San Damiano è una struttura militare – ha informato Tommaso Foti (Fratelli d’Italia) - che interessa tutta la provincia: ci è stato detto questa mattina in prefettura che in dieci anni l’operatività dell’aeroporto sarà annullata e una parte del personale – tra giugno e luglio 2016 – se ne andrà a Ghedi (Brescia)». Fratelli d’Italia aveva presentato una diffida sul centro culturale musulmano di Via Mascaretti, il consigliere ha riportato la questione in aula. «Non c’è un utilizzo non conforme alle norme da parte dell’associazione culturale: ci sono video diffusi proprio da loro che mostrano le preghiere dei presenti». «L’amministrazione deve muoversi – ha detto Roberto Colla (Moderati) – per il trasporto ferroviario. In vista di Expo il mio gruppo sottolinea due aspetti importanti: abbiamo un solo “bagno” pubblico in città – che mi fa continuamente pena – e che chiude al sabato: come facciamo ad accogliere turisti a Piacenza? Oltre a questo segnalo che il nostro pronto soccorso non è segnalato: chi non è di Piacenza fatica in piazzale Torino a trovare la via giusta. Vediamo di evidenziare bene il luogo».


«Speriamo veramente – ha dichiarato il capogruppo Pd Daniel Negri – che l’aeroporto di San Damiano venga utilizzato per fini legati al commercio, essendo situato in un bacino ideale. Dispiace che ci siano troppo persone che girino ubriache al volante a Piacenza: tanti sono senza patente e assicurazione. Ci vorrebbe il reato di “omicidio stradale” per dare un segnale molto serio».

«Siamo tutti d’accordo – ha replicato agli interventi il sindaco Paolo Dosi - nel cercare di conciliare un minore impegno militare con un utilizzo diverso più rivolto al commerciale. Per ragioni di sicurezza il presidio minimo militare che rimarrà intralcerà un po’ la destinazione futura. Siamo sicuri che avremo l’aiuto dei rappresentanti cittadini in regione. Ieri la municipale ha svolto 36 interventi di controllo e nemmeno una contravvenzione. Sappiamo da tempo che il tema dei bagni pubblici è un argomento sensibile: stiamo pensando al Facsal, a piazza Duomo, il ripristino dei bagni di piazza Cavalli. Con un servizio di gestione e controllo, in vista dell’arrivo dei turisti».


«Bene – ha riflettuto Filiberto Putzu (Forza Italia) -, in vista di Expo il Comune pensa di rifare i bagni pubblici, mentre pensavamo alla metropolitana leggera. È di una pochezza incredibile».
«Putzu – ha risposto duramente Dosi - voleva insegnare a noi - amministrazione di incapaci - come amministrare la città: il suo contributo è stato quello di portare a parlare in Sant’Ilario un assessore di Parma, Giampaolo Bernini di Forza Italia, che ora è stato indagato per essere in collusione con la ‘ndrangheta in cambio di 300 voti in più. Siamo abituati alle critiche spocchiose di Putzu nei miei confronti, tengo a precisare che la predica che si riceve di lui è pari alla credibilità del pulpito da cui proviene».
«Fai quello che devi fare – si è inalberato il consigliere azzurro -, son due anni e mezzo che non fai niente.... Lavora. Svegliatevi..... fate, non dite ca....te».

da www.ilpiacenza.it del 2 febbraio 2015




Nuovi bagni pubblici in città in vista di Expo 2015: a darne l'annuncio il sindaco Paolo Dosi nel corso della seduta di lunedì del consiglio comunale, che si è aperta con la commemorazione Bruno Villa, esponente del Psi recentemente scomparso.
Oltre alla revisione degli orari per i servizi pubblici di piazza Cavalli, vi saranno interventi su quelli storici di piazza Duomo e sul Facsal.
Un intervento al quale ha risposto con una battuta Filiberto Putzu (Fi): ’Bene, per Expo 2015 aspettavamo la metropolitana leggera, invece avremo i bagni pubblici’.

Il primo cittadino ha lanciato una stoccata verso il consigliere di Forza Italia, Filiberto Putzu.
"Ci accusa di essere degli incapaci, non in grado di fare buona amministrazione.
Ecco, il consigliere Putzu tre anni fa ha invitato a Piacenza l’assessore alla scuola del Comune di Parma, Giovanni Paolo Bernini, ora indagato nell’ambito dell’operazione contro la ’Ndrangheta (attuata in Emilia e in altre Regioni del Nord ndr)".
"Forse per lui questo e’ un esempio - ha aggiunto Dosi - di buona amministrazione, io non accetto le critiche spocchiose del consigliere Putzu".
Da parte dell’esponente azzurro la replica è arrivata subito. Putzu ha sbottato: ’Non fate niente - dice Putzu - mentre la città va da c..o. Lo dice la gente’.

Tommaso Foti (Fd’I) è intervenuto nel dibattito: "Questa uscita sul consigliere Putzu, invece di riportare notizie di stampa il sindaco si occupi di quanto accade in città. Sia lei che l’assessore Bisotti siete esponenti di una storia politica, quella della Dc, dove le vicissitudini non sono mancate. Il problema e’ politico. Non e’ il primo pezzo che questa giunta perde, avete glissato sulle motivazioni che hanno portato l’assessore Rabuffi a uscire dalla Giunta, perché lui non e’ tornato, come poteva essere legittimo, a lavorare in Provincia. Anche la cosiddetta ’lista mastice’, ossia i Piacentini per Dosi si è via via sfaldata’.


Filiberto Putzu (FI) ha riletto in aula una serie di impegni assunti dal primo cittadino in occasione dello scambio di auguri con la stampa nel 2013.
’Mi spiace che il primo cittadino si offenda, ma non c’è il passo di Reggi. Io parlo per amore della mia città. Chi glielo ha fatto fare, di fare il sindaco? C’è sempre la solita zuppa dei soldi che mancano, per togliersi la responsabilità della sicurezza si voleva coinvolgere un’altra persona (l’ex questore Rosato), per poi rendersi conto che questa scelta non era praticabile. Eh, allora...’



Mirta Quagliaroli (M5s) ha affermato: Ci spiace che non sia stato fatto di più per mantenere l’assessore Rabuffi in giunta. In merito allo scambio avuto con Putzu, il sindaco non può invitare al silenzio solo perché questo ha invitato una persona ora indagata. Quando poi siamo noi a invitare al rispetto della legalità, ci viene detto di mangiare più pastasciutta. Non esistono nel Pd degli indagati? Mi chiedo chi possa allora permettersi di parlare. Ricordo che l’indagine cui fa riferimento il sindaco e’ partita da Reggio Emilia, terra dove governa il Pd’.


Stefano Borotti (Pd) ha detto: "Alla domanda ’ma chi te l’ha fatto fare?’, forse il sindaco risponderà in altri termini al consigliere Putzu, io non posso che rispondere che il mandato gli e’ stato dato dai cittadini. Davanti a una situazione di forte crisi, questa amministrazione sta dando le risposte giuste e importanti progetti stanno per partire’.
Anche Massimo Polledri (Lega Nord) non ha risparmiato critiche : "Noi prendiamo atto che l’amministrazione ha perso non una ruota di scorta, ma una di quelle portanti di una maggioranza organica. Voglio confermare l’apprezzamento umano per l’assessore Rabuffi, certo e’ un altro pezzo dell’amministrazione che se ne va, dopo il rimpasto di giunta che ha portato all’allontanamento di Cacciatore, Palladini e Romersi. La sfilacciatura e la chiusura della maggioranza e’ evidente, oggi il tema e’ se la giunta sia in grado di assumere una decisione in tempi brevi.

estratto da www.piacenzasera.it del 2 febbraio 2015


pubblicazione: 02/02/2015
aggiornamento: 13/07/2016

 19125

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Programma



visite totali: 1.619
visite oggi: 2
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,80
[c]




 
Schede più visitate in Programma

  1. Cinque opere per dare un volto alle piazze periferiche
  2. La maxi-variante commerciale.
  3. Aree militari, cerchiamo alleanze
  4. Una donna al comando dei vigili urbani di Piacenza.
  5. Palazzo uffici, vince il progetto di Studio & Partners
  6. Con la Nicolai una Pilotta piacentina
  7. TERZO MONDO.
  8. Aree militari : nuovo business per la città ???
  9. «Qualità urbana, Piacenza sia ambiziosa»
  10. Appalto mense, Cir si allea con Globalchef
  11. Al Jazira, concerto tra le polemiche
  12. Reggi accusa pesantemente Foti e Garzillo
  13. Mense scolastiche a Piacenza : mele, pere ed olio non erano biologici ??
  14. Quale destino per l'area verde di via XXIV Maggio ?
  15. Il sindaco incontra i vigili urbani «Più agenti, presto le assunzioni»
  16. Farmacie srl, insediati i tre amministratori
  17. Intervista a Roberto Reggi : le cose da fare.
  18. I “paletti” di Alberto Squeri sul toto-assessore
  19. Reggi fa il bilancio di metà mandato.
  20. Reggi: «Eredità difficile questa classifica. Lavorerò per verde, sanità e sicurezza»
  21. Ecco la città che la giunta Reggi ha in mente
  22. Ex Unicem, lavori al via.
  23. Nuovo polo militare, ma quanto costa l'area?
  24. Sanità e tempi d'attesa, è polemica.
  25. Spazi all'infanzia in tutti i condomini
  26. Reazioni all'abbandono del piano per il Palazzo uffici
  27. Piano investimenti 2004 : Grande viabilità e un piano parcheggi da 1.400 posti
  28. Aree militari, sì alla task force consiliare
  29. GRANA EX-UNICEM
  30. «Esami medici con meno code»
  31. Piacenza : il nuovo PUT (Piano Urbano Traffico).
  32. CLAMOROSO A PIACENZA
  33. Tavolo sulla farmacia-polo
  34. «Ridurre il traffico per non minare la nostra salute.
  35. Adunata Nazionale Alpini : i primi bilanci

esecuzione in 0,093 sec.