Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  PIACENZA A COLORI  :.  Ritratti.  :. Ci ha lasciato Paolo Sforza Fogliani
sottocategorie di PIACENZA A COLORI
 :. Colori piacentini.
 :. Eventi.
 :. Forum Piacenza
 :. Ritratti.
 :. Piacenza vista dagli altri




mercoledì
20
novembre
2019
Sant'Ottavio solutore ed avventore



Babele moda - abbigliamento on line
Babele Arte - galleria di artisti da tutto il mondo
BabeleCase - database di annunci immobiliari
itinerari turistici
Babele Info  - motore di ricerca d'arte


Ci ha lasciato Paolo Sforza Fogliani

Avrebbe dovuto ritirare un premio, ieri sera nella Sala dei Teatini, in occasione del cinquantesimo anniversario dalla fondazione del Round Table, la tavola rotonda di Piacenza che per dieci lustri ha messo i suoi giovani al servizio della comunità.

Ma l'imprenditore Paolo Sforza Fogliani, che aveva compiuto 80 anni esatti lo scorso 20 febbraio e non sembrava dimostrarli nel carattere e nel piglio deciso, aveva già fatto sapere che non se la sentiva di partecipare ai festeggiamenti dedicati alla sua creatura, fondata con la gioia dei trent'anni con un gruppo di amici nel 1965, quasi sentisse su di sé il peso del suo destino.

Sforza Fogliani, fratello maggiore di Corrado, già storico presidente di Confedilizia, ha salutato la vita che tanto amava ieri, lasciando la moglie, Raffaella Fiorani, e i tre figli, Ascanio, con Simona, Gianmaria e Odoardo, senza la guida tanto amata: l'ultimo addio all'uomo che aveva portato il gutturnio piacentino a livelli altissimi, e fatto dell'aiuto agli altri una costante nella sua vita, è previsto per domani, lunedì, alle 15, nella chiesa di San Giovanni in Canale, in via Croce. Successivamente le ceneri saranno tumulate nel cimitero di famiglia, a Piacenza. Un santo rosario sarà recitato questa sera, domenica, alle ore 18 sempre in san Giovanni.

«Una persona veramente squisita, unica nel modo di fare, acuta e intelligente - lo ricorda il presidente della Camera di Commercio, Giuseppe Parenti -. Era fatto così. Sapeva essere sensibile, più degli altri. Si è sempre dedicato alle persone, era uno capace di unire, non di dividere». «È una grave perdita per tutti noi e per Piacenza - aggiunge il sindaco di San Giorgio, Giancarlo Tagliaferri -. Paolo sapeva vivere con entusiasmo e credeva nel valore dell'amicizia. Aveva fatto dell'associazionismo un vero e proprio stile di vita, perché per lui essere disponibile era qualcosa di spontaneo e naturale. Ci consigliava sempre, e noi persone più giovani lo ascoltavamo attentamente. Ricordiamo le iniziative benefiche. No, non potremo dimenticarlo, mai. Era uno che ci sapeva mettere la faccia. Quanti ricordi. La sua tavernetta era aperta a tutti, era simpatico, una di quella persone che sanno essere collante per la comunità».

Il notaio Amedeo Fantigrossi parla di Paolo Sforza Fogliani come di «un amico di Piacenza che ha dato tantissimo per la sua comunità». Sono le parole di chi ha condiviso un'amicizia lunga una vita. «Lo stimavamo tutti, era uno di noi, è incredibile che sia mancato proprio il giorno del cinquantesimo anniversario della sua Round Table», conclude il notaio.

Particolarmente commosso l'avvocato Gianni Montagna: «Era il 1965, avevamo tutti più o meno trent'anni e tanta energia, è passato mezzo secolo ma mi ricordo bene quegli anni - ricorda -. La Round Table voleva essere un servizio per il territorio, per la nostra gente. Il limite era quello dei 40 anni, dopodiché si usciva, ma Paolo ha sempre proseguito nelle sue attività benefiche. Sì, è vero, Paolo era uno di noi e un gran lavoratore. Un amico affettuoso, di quelli disponibili, sempre attento alle esigenze di tutti. Una brava persona. La Tavola da noi fondata, con Giorgio Freschi e Pierangelo Metti, era stata la quarta in tutta Italia, un orgoglio».

Anche il Rotary Club delle valli del Nure e della Trebbia, nato ufficialmente il 28 giugno 1999, era stato avviato da Paolo Sforza Fogliani, suo presidente prima di Filiberto Putzu, come "servizio rotariano" per corrispondere al desiderio manifestato dall'allora Governatore, Massimo Massoni.

Elisa Malacalza

da Libertà del 22/03/2015


pubblicazione: 22/03/2015
aggiornamento: 24/03/2015

 19148

Categoria
 :.  PIACENZA A COLORI
 :..  Ritratti.



visite totali: 1.163
visite oggi: 1
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,68
[c]




 
Schede più visitate in Ritratti.

  1. Bruno Cassinari
  2. Tino, un "tenero" extraterrestre
  3. Giulio Manfredi
  4. Giorgio Armani
  5. Giuseppe Parenti è Cavaliere del Lavoro
  6. Giuseppe Carella oftalmologo dell'anno per la ricerca
  7. Secondo Tizzoni
  8. Ippolito Sanfratello
  9. E' morto Gian Carlo Mazzocchi.
  10. Gaetano Rizzuto
  11. L'Antonino d'Oro ad Agamennone
  12. Guido Ratti anticipatore dei talk-show
  13. Luigi Gatti, maestro di umanità
  14. Addio a Franco Fervari, storico custode della Galleria Ricci Oddi
  15. Vittorio Pizzasegola, uomo di sport e di cuore
  16. E' scomparso Ferdinando Arisi
  17. Addio al dottor Maggi, una vita da Pronto Soccorso
  18. Vito Neri, giornalista di razza
  19. Ci ha lasciato il cardinale Ersilio Tonini, "comunicatore di Dio"
  20. Vittorio Pizzasegola
  21. Ci ha lasciato Paolo Sforza Fogliani
  22. Ci ha lasciato Roberto Santagostino

esecuzione in 0,279 sec.