Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  ECONOMIA Piacenza  :.  Polo Logistico  :. Centro-moda, scatta la polemica
sottocategorie di ECONOMIA Piacenza
 :. Patto per Piacenza
 :. Marketing territoriale
 :. Fondazione
 :. Camera Commercio
 :. PcExpo
 :. Industria
 :. Meccanotronica
 :. Tecnopolo
 :. Estero
 :. Polo Logistico
 :. Agricoltura
 :. Authority Alimentare
 :. Artigianato
 :. Commercio
 :. Centro storico
 :. TESA-NewCo-ENIA-IREN
 :. Tempi spa - SETA
 :. Pendolarismo
 :. Polo militare
 :. Cooperazione
 :. Milano Expo 2015




lunedì
27
gennaio
2020
Sant'Angela Merici



Centro-moda, scatta la polemica

Squeri all'attacco: uffici del commercio tagliati fuori

«Stupore e rammarico» sono le reazioni dell'assessore al commercio Alberto Squeri l'indomani delle indiscrezioni pubblicate da Libertà sulla pratica protocollata agli uffici Urbanistica del Comune che riguarda il progetto di un grande centro direzionale a Le Mose.

Un centro dalla concezione molto ardita, che ha un investitore interessato a costruirlo in affaccio all'autostrada più importante d'Italia, e un utilizzatore finale legato ad un marchio internazionale del lusso.

Squeri parla di un «fortissimo impatto urbanistico e commerciale che riguarderebbe il lotto denominato 5A presso Le Mose e sarebbe già stato esaminato, a quanto pare, da altri colleghi assessori».

L'esponente dell'esecutivo, sentito direttamente, non nasconde la «rabbia» verso un modo di procedere che sembra tagliar fuori l'assessorato al Commercio («forse si vuole nascondere il progetto?»), assessorato che ad oggi non ha avuto «come era doveroso» alcuna informazione dai canali ufficiali dell'Amministrazione né gli è stata consegnata alcuna documentazione né ha potuto visionare alcun progetto che invece coinvolge pienamente le proprie competenze.

«Un modo di procedere gravemente inusuale e sicuramente anomalo, non rispettoso delle competenze» e sul quale è scattata la richiesta di chiarimenti.

«Da questo punto di vista - aggiunge Squeri - la pratica non parte male, ma malissimo, e in ogni caso ho chiesto ufficialmente all'assessorato allo Sviluppo copia di tutta la documentazione».

Prima di esprimere pareri motivati, Squeri vuol documentarsi su chi sono con precisione gli attori, i programmi, gli impegni assunti dal soggetto proponente.
«Mancando tali informazioni sembra azzardato esprimere già oggi pareri o giudizi da parte di organi dell'Amministrazione comunale» graffia l'assessore, riferendosi al collega Carini e forse a Pierangelo Carbone (Urbanistica).

Ernesto Carini, raggiunto telefonicamente, non replica, declina la polemica.
Si limita a far sapere che la pratica c'è ed è sui «binari» e che il suo parere favorevole al centro direzionale nel cuore della logistica, con alberghi, uffici, demo-center, e una quota «residuale» di commerciale, è solo un'opinione personale.

Intanto c'è chi, come il capogruppo di Forza Italia Massimo Trespidi, ha raccolto firme per chiedere la convocazione di una commissione consiliare che chiarisca il diritto e il rovescio del progetto presentato da Piacenza Intermodale.

La società di logistica, in questa fase, lascia parlare le carte.
Perché vendere un'area di 50 mila metri che rientra nei terreni destinati alla logistica per destinarla a una costruzione avveniristica firmata da una star dell'architettura internazionale come Oscar Benini?

Una motivazione la si trova proprio nella pratica inoltrata all'Urbanistica.
Qui Piacenza Intermodale spiega il suo progetto industriale per la cessione dei terreni in fregio all'autostrada per introiettare risorse e reinvestire gli utili nella realizzazione di una seconda piattaforma intermodale in quanto quella in essere (per lo scambio gomma-ferrovia) è già satura.

La logistica piacentina ha bisogno di crescere e un secondo terminal ha dei costi.
Da qui un progetto di respiro internazionale - il centro direzionale - che sembra sempre di più evocare il "fantasma", si fa per dire, di re Giorgio Armani, che investirebbe qui, a casa sua, per avere un grande contenitore dove ricevere, far sfilare, realizzare modelli e vendere i propri prodotti.


pubblicazione: 02/03/2006

Ernesto Carini 9518
Ernesto Carini

Categoria
 :.  ECONOMIA Piacenza
 :..  Polo Logistico



visite totali: 1.950
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,38
[c]




 
Schede più visitate in Polo Logistico

  1. Unieuro sbarca al polo logistico
  2. Apre a Piacenza il più grande centro di smistamento merci Tnt d'Italia
  3. Il Polo logistico paga “dazio“.
  4. Ikea, sviluppo ma senza assunzioni
  5. "Piacenza più vicina al porto di Genova"
  6. È un Polo Logistico da record
  7. Tnt: a Piacenza un centro-merci internazionale
  8. Logistica e occupati, una sfida aperta
  9. Piacenza sarà pioniera nella logistica
  10. Il polo logistico con l'espansione sarà il 2°in Italia
  11. Città della moda, "sfila" il progetto
  12. "Regia più attenta in maggioranza"
  13. Polo logistico, sì senza entusiasmo
  14. Per la logistica più verde e servizi
  15. "Il polo logistico decolla con una firma"
  16. Trasporti, Piacenza polo della logistica .
  17. Dossier MEROPE
  18. Piacenza snodo ferroviario per la Romania
  19. Centro moda, chiarimento fallito
  20. «Capitale europea di logistica»
  21. Riprende quota l'aeroporto merci
  22. Ritchie Bros presenti un progetto
  23. Insediamenti produttivi. Le Mose, in vendita 70mila metri.
  24. Dal polo logistico alla Tour Eiffel
  25. Il Polo di Protezione civile a Piacenza ?
  26. Polo logistico pronto a decollare
  27. Unioncamere sostiene la logistica
  28. La logistica non entusiasma Giglio
  29. Piacenza scalo-merci? Si fa fatica
  30. Logistica, subito un'authority
  31. Centro-moda, spunta Vuitton
  32. Piacenza più vicina al porto di Genova
  33. Piacenza scommette sul ferro
  34. Centro-moda, scatta la polemica
  35. Ma pensiamoci bene prima di approvarlo

esecuzione in 0,125 sec.