Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  ECONOMIA Piacenza  :.  Tempi spa - SETA  :. Bus, tagli e aumenti a caccia di un milione
sottocategorie di ECONOMIA Piacenza
 :. Patto per Piacenza
 :. Marketing territoriale
 :. Fondazione
 :. Camera Commercio
 :. PcExpo
 :. Industria
 :. Meccanotronica
 :. Tecnopolo
 :. Estero
 :. Polo Logistico
 :. Agricoltura
 :. Authority Alimentare
 :. Artigianato
 :. Commercio
 :. Centro storico
 :. TESA-NewCo-ENIA-IREN
 :. Tempi spa - SETA
 :. Pendolarismo
 :. Polo militare
 :. Cooperazione
 :. Milano Expo 2015




mercoledì
7
dicembre
2022
Sant'Ambrogio



Bus, tagli e aumenti a caccia di un milione

Si cerca un milione di euro per garantire il servizio dei trasporti. Per il momento, si "graziano" le casse comunali, puntando, invece, ai tagli delle linee, agli incrementi di abbonamenti e biglietti e alla razionalizzazione del servizio. La Regione, da una parte, compenserà quasi l'80% del taglio governativo. Dall'altro lato, quello del bastone dopo la carota, precisa anche che i Comuni che non si adegueranno entro il 31 gennaio 2012 al patto del trasporto pubblico locale avranno una sanzione. C'è tempo, quindi, un anno per trovare il milione. E nel frattempo far quadrare il bilancio di Tempi.
«Ma la Regione si sveglia tardi - esclama il sindaco di Caorso, Fabio Callori - Questi aumenti dovevano partire nel 2008, non li hanno applicati prima per paura delle elezioni? Ma così si va a ricadere sulle famiglie. Aumentano i libri di testo, aumentano i pullman. Come si fa? Questa è una Regione che fa e disfa, le dinamiche si devono valutare con i territori». Cgil, Cisl e Uil, nel frattempo, hanno scritto martedì alla Provincia, al Comune di Piacenza, ai sindaci di Fiorenzuola e Castelsangiovanni, ai presidenti delle Comunità montane e a Tempi per discutere la riorganizzazione dei servizi al fine di tutelare "i dipendenti - si legge nella convocazione - i lavoratori e i pensionati utenti, le famiglie".
A confermare un quadro particolarmente adrenalinico sulla partita, diciotto sindaci hanno incontrato ieri pomeriggio Tempi Agenzia. Gli altri sono convocati per la fine della settimana. Il patto per il trasporto pubblico locale, valido per il triennio 2011-2013 e firmato a Bologna il 13 dicembre scorso, resta una "camicia di forza" per i primi cittadini, per come è formulato e adottato. L'assessore provinciale Paolo Passoni rassicura che «non abbiamo intenzione di mettere le mani nelle tasche dei sindaci. Dopo aver attuato una prima razionalizzazione del servizio, valuteremo anche il coinvolgimento degli enti locali, se necessario. Il discorso tariffario è imposto dalla Regione - prosegue Passoni - Deve essere chiaro che, come stabilisce una direttiva regionale del 31 gennaio, freschissima quindi, l'ente locale che non si adeguerà agli obiettivi tariffari previsti dalla legge regionale del 2008 e dal patto per la mobilità entro il 31 gennaio 2012 avrà una sanzione, con la riduzione del due per cento del contributo per i servizi minimi».
Per quanto riguarda l'accordo tra Stato e Regioni del 16 dicembre, dove il Governo si impegnava a un recupero nazionale per il 2011 di 900 milioni di euro, l'assessore regionale Alfredo Peri, in una lettera, spiega che la Regione ha stanziato ogni anno 50 milioni dei 70 tagliati: "Le risorse non sono state erogate, né è nota l'effettiva ripartizione, che sarà oggetto da parte della Regione di valutazioni di destinazione ad altri settori, fortemente penalizzati - continua - dal fatto di dover concorrere al finanziamento di un'attività prioritaria come il trasporto pubblico locale". "Le risorse del Governo non rivestono carattere strutturale, valgono solo per il 2011", conclude Peri. Insomma, prima o poi bisognerebbe ricorrere comunque agli aumenti.
Elisa Malacalza
LIBERTA' del 17/02/2011


pubblicazione: 17/02/2011
aggiornamento: 24/02/2011

 16983

Categoria
 :.  ECONOMIA Piacenza
 :..  Tempi spa - SETA



visite totali: 1.698
visite oggi: 1
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,39
[c]




 
Schede più visitate in Tempi spa - SETA

  1. Tempi spa, Luca Quintavalla (Pd) presidente
  2. Piace l'autobus che va fuori città.
  3. Bus, gara vinta ma la cassa è vuota
  4. «Rivendite ridotte ma la copertura territoriale è garantita»
  5. Tempi: lunedì i sindacati da Reggi e Boiardi.
  6. Trasporto pubblico, nuovo ricorso al Tar: «Tempi Spa è stata avvantaggiata»
  7. Riassetto bus, Boscarelli tiepido.
  8. Poltrone : Tempi Agenzia va a Paola Votto
  9. La gara dei bus.
  10. Botti si dimette da presidente di Tempi
  11. Attriti su Tempi Agenzia tra sindaco e Boscarelli.
  12. Bufera su Tempi Agenzia.
  13. Tempi spa, il "buco" 2009 è di un milione 600mila euro
  14. Tempi Spa, aumento di capitale in vista.
  15. Scaglioni: «Solo pranzi di lavoro»
  16. Autobus, linee da riprogettare
  17. Obsoleta la rete urbana dei bus.
  18. Tempi Agenzia in utile: timido, ma promettente
  19. Bilancio 2003 di Tempi
  20. Undici nuovi eco-bus nel traffico cittadino.
  21. Tempi : il bilancio 2004.
  22. Bus, i Comuni chiamati a coprire il buco.
  23. In partenza i primi bus a metano.
  24. Vertice sul buco di bilancio di Tempi Servizi.
  25. Tempi servizi, deficit di 1 milione di euro
  26. Botti resta alla guida di Tempi spa
  27. Bus, deficit inchiodato sul milione di euro.
  28. Fellegara: Botti pronto a dimettersi
  29. Tempi spa : Prima assemblea del dopo-gara
  30. Trasporto pubblico, Seta unisce i bus di tre città
  31. Tempi va a nozze: nasce Seta la super-azienda dei trasporti
  32. Tempi chiude con un passivo di bilancio di 1,5 milioni di euro
  33. Un bilancio da Tempi "bui"
  34. Tempi Agenzia, okay al bilancio 2006
  35. Tempi: Botti lascia, cda azzerato

esecuzione in 0,108 sec.