Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  POLITICA Piacenza  :.  EmiliaRomagna  :. Bilancio regionale di rigore e sviluppo
sottocategorie di EmiliaRomagna
 :. Elezioni Regionali 2005




domenica
4
dicembre
2022
San Saba



Bilancio regionale di rigore e sviluppo

Tre le scelte fondamentali sottese al bilancio regionale 2006 in discussione in Regione di cui è stato relatore il consigliere piacentino Nino Beretta vicepresidente della commissione bilancio.

Non aumento della pressione fiscale, difesa del livello di welfare con la conferma degli stanziamenti che erano stati previsti per quest'anno per la non autosufficienza, le attività sociali, il buono affitto, investimenti per lo sviluppo economico e l'ambiente.
Nel campo dello sviluppo individuate le priorità tra cui figura l'innovazione tecnologica, le infrastrutture e l'ambiente.

Il consigliere Beretta ha parlato di «bilancio di prospettiva nonostante il taglio delle risorse previsto dalla legge finanziaria.
Particolare sottostima - ha proseguito - riguarda il settore sanitario in cui sono stati stanziati 91 miliardi anziché i 95 necessari per coprire il fabbisogno».
Complessivamente la spesa sanitaria pro-capite è attesta a 1.581,69 euro.
Contesto difficile quello generale e che per la parte delle spese correnti ha portato a un taglio tra l'8 e il 9 per cento con una riduzione di circa 100 milioni della possibilità di spesa effettiva.

Unica voce a subire un incremento, ma anche questo segno dei tempi, è stata la voce trasporti legato all'aumento avuto dai carburanti e che sono incomprimibili.

Il consigliere ha parlato di «continuo deterioramento dei conti pubblici dello Stato con continue manovre correttive e la mancata definizione del federalismo fiscale incide profondamente sulla possibilità per le Regioni di programmare le risorse in un orizzonte di medio periodo». Se le parole chiave lanciate col bilancio regionale sono «rigore e sviluppo» non è di questo parere il consigliere di opposizione Luigi Francesconi (Forza Italia) che attacca l'amministrazione regionale di aver «tagliato i servizi e non gli sprechi». E aggiunge: «Gli attacchi al Governo sui presunti tagli sono solo un'operazione di disinformazione per mascherare l'incapacità dell'Amministrazione regionale di garantire sviluppo al nostro territorio». Francesconi parla di un bilancio «non originale ed elettoralistico. Mancano fondi per la montagna, la polizia locale e la sicurezza, la ricerca, lo sviluppo economico, le ristrutturazioni degli edifici storici, per le grandi infrastrutture (ponti, strade, la navigabilità del Po). Sono scarse, poi, le risorse per i Comuni, per asfaltature, acquedotti e spese burocratiche, e sono limitati i contributi per lo sport e la cultura».


Entrate e spese :
Gli investimenti previsti nel 2006 puntano su programmazione territoriale e mobilità


Le entrate e le spese del documento contabile della Regione ammontano a 13.101 milioni.
Delle entrate 3.989 milioni sono rappresentate dai tributi regionali e 3.438 milioni sono le quote dei tributi statali.
Tra le voci più significative dei tributi figura la tassa automobilistica regionale che rende all'amministrazione bolognese 410 milioni di euro o l'imposta sulle attività produttive che è pari a 2.952 milioni e ancora l'addizionale sull'Irpef che porta al bilancio regionale 474 milioni euro. Calcoli presuntivi che incidono (tributi propri e compartecipazioni a quelli delle stato) per il 56,70 per cento delle entrate generali.
Le spese sono ripartite per i diversi settori di competenza tra cui figurano sanità e politiche sociali con 7mila milioni 306mila euro, attività produttive, commercio e turismo con 397milioni, cultura, formazione e lavoro 425 milioni, programmazione territoriale e sistemi di mobilità 1 milione e 252 milioni, ambiente e difesa del suolo e della costa 343 milioni euro, organizzazione sistemi informativi e telematica 224 milioni.
Di queste cifre la parte del leone come si vede la svolge la sanità che assorbe il 55,77 per cento delle risorse a disposizione.
Accanto a questi numeri che rappresentano la gestione corrente c'è la parte degli investimenti: 1.912 milioni dove le voci di maggiore peso sono la programmazione territoriale e la mobilità con 873 milioni (ricompresi i costi per strade e infrastrutture) mentre gli investimenti in sanità e politiche sociali ammontano


pubblicazione: 21/12/2005
aggiornamento: 18/11/2006

Il Presidente della regione ER Vasco Errani 11191
Il Presidente della regione ER Vasco Errani

Categoria
 :.  POLITICA Piacenza
 :..  EmiliaRomagna



visite totali: 2.176
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,35
[c]




 
Schede più visitate in EmiliaRomagna

  1. Elezioni regionali 2005 - EMILIA ROMAGNA.
  2. Dal 21 ottobre targhe alterne in Emilia Romagna.
  3. Elezioni Regionali 2005 - ITALIA
  4. Luigi Francesconi e Carlo Monaco.
  5. La giunta della Regione Emilia Romagna.
  6. Giunta Regionale ancora in alto mare.
  7. Elezioni regionali.
  8. Impugnato lo statuto dell'Emilia Romagna.
  9. Vasco Errani a Piacenza.
  10. Il confronto con Monaco ? Non adesso.
  11. Cinque "matricole piacentine" in Regione
  12. Vasco e Alfonso
  13. Bonifica, entro gennaio la legge.
  14. Forza Italia: Bettamio al posto della Bertolini
  15. Emilia Romagna : Spazzatura campana in arrivo?
  16. Bilancio regionale di rigore e sviluppo
  17. Errani silura Freda: venuta meno la fiducia
  18. Le spese delle Regioni aumentano per le spese correnti
  19. Katia Tarasconi non entra per ora in Consiglio Regionale
  20. Indagine della Procura di Bologna sui fondi ai Gruppi della Regione Emilia Romagna
  21. STATUTO DELL'EMILIA ROMAGNA
  22. "Penso ad una macroarea Emilia"
  23. Elezioni Regionali 2014
  24. Idv, Freda segretario reionale
  25. Legge regionale assurda e penalizzante
  26. Regioni & Rimborsi..... ancora Pollastri
  27. Sotto la lente della Magistratura le spese dei Consiglieri Regionali
  28. Tarasconi debutto in Consiglio regionale: "Immenso onore rappresentare Piacenza"
  29. Piacenza roccaforte della Lega
  30. Spese pazze in Emilia Romagna, 41 avvisi di garanzia
  31. L'Emilia diventa un po' meno rossa

esecuzione in 0,281 sec.