Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  ITALIA Politica  :. Berlusconi lancia Parisi: “Può essere il nostro candidato premier”
sottocategorie di ITALIA Politica
 :. Politica nazionale
 :. Federalismo - Riforma elettorale.
 :. Sistema elettorale
 :. Debito pubblico - Legge finanziaria.
 :. Casa delle Libertà
 :. Partito della Libertà
 :. Uniti nell'Ulivo- L'Unione
 :. Partito Democratico
 :. Ppe
 :. Pensiero liberale
 :. Verso le Elezioni 2008
 :. PdL
 :. Verso la Terza Repubblica
 :. Scelta Civica con Monti per l'Italia




sabato
5
dicembre
2020
San Giovanni Damasceno



Berlusconi lancia Parisi: “Può essere il nostro candidato premier”

Il nuovo predellino di Berlusconi si chiama Stefano Parisi.

Nel 2009 si chiamò Partito della libertà, unendo Fi e An. E oggi come allora l’ex Cavaliere ha deciso da solo.
Senza passare per l’approvazione dell’ufficio di presidenza.
Certo, i consigli di Marina Berlusconi, Fedele Confalonieri e Niccolò Ghedini sono stati importanti per la svolta, ma Berlusconi aveva preso questa decisione da un po’ di tempo.
A quanto pare prima della sua operazione al cuore.

L’accelerazione verso l’affidamento a Parisi di una missione da salto mortale - «rilanciare e rinnovare la presenza dei moderati italiani» - c’è stata quando l’ex premier ha visto che, mentre era sotto i ferri, dentro Fi c’era chi aveva pensato di prendersi il partito.

Tra questi Berlusconi considera i maggiori «congiurati» Giovanni Toti, Paolo Romani, Altero Matteoli e Maurizio Gasparri. Sono gli stessi ai quali, nella riunione della scorsa settimana, ha ricordato che loro hanno già degli incarichi istituzionali, parlamentari e, soprattutto, di governo. Vedi Toti, governatore della Liguria.
«Nessuno di voi - ha detto l’ex Cavaliere - ha tempo per fare il coordinatore di Fi. Facciamo lavorare Parisi. Se avrà fiato potrebbe essere il nostro candidato premier».



Ieri è stato proprio Toti, che a questo ruolo di coordinatore ambiva all’interno di un direttorio, a reagire pubblicamente. «Il progetto di Parisi non lo conosco, spero aiuti il centrodestra a tornare a vincere. Ma non me ne ha mai parlato, prima o poi ce lo spiegherà», ha sottolineato colui che finora era considerato il consigliere politico di Berlusconi.
Ora, di fatto, il consigliere politico è Parisi, da esterno, senza cariche formali dentro il partito, senza essere coordinatore. Avrà il compito di elaborare un manifesto politico-programmatico «liberale e popolare» per i moderati, che verrà fuori da una convention a settembre a Milano, per allargare alla società civile la coalizione oltre i confini del centrodestra.
Parisi ha ricevuto pure un altro mandato da Berlusconi: «Effettuare un’analisi della situazione politica e organizzativa di Fi».

Di fatto il partito è commissariato da Parisi pur senza incarichi.
Un partito che sembra destinato a finire su un binario morto come una bad company per lasciare spazio a una newco senza i debiti di Fi (90 milioni pagati da Berlusconi per ripianare il rosso del partito).
Potrà quindi nascere un nuovo partito dalle mani di Parisi e c’è un nome che circola «L’altra Italia», che già Berlusconi aveva ipotizzato in passato.

Comunque tra settembre e ottobre Parisi non solo sfornerà il programma ma anche un’idea di nuovo partito dei moderati. Se si chiamerà Altra Italia è da vedere.

estratto da www.lastampa.it del 27 luglio 2016


pubblicazione: 27/07/2016
aggiornamento: 26/10/2016

 19314

Categoria
 :.  ITALIA Politica



visite totali: 1.923
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 1,20
[c]




 
Schede più visitate in ITALIA Politica

  1. Roma, il Popolo della Libertà in piazza
  2. LA SOCIETA' CIVILE
  3. Tasse, trovata l'intesa.
  4. Elezioni Regionali 2005 : la campagna elettorale in frasi.
  5. Il sistema elettorale per Camera e Senato.
  6. Clemente Mastella : L'Ulivo ha scelto il suicidio.
  7. Il buono e il cattivo del metodo proporzionale.
  8. SILVIO BERLUSCONI COLTO DA MALORE.
  9. IL SISTEMA ELETTORALE.
  10. CAPOLINEA PER ROMANO PRODI
  11. RIFORMA COSTITUZIONALE
  12. Processo SME, Berlusconi assolto.
  13. Prodi: "Io cerco di calmare il clima, ma Berlusconi parla di terrore".
  14. Devolution, sì del Senato.
  15. La rottura nella Cdl è ormai cosa certa.
  16. Berlusconi si è dimesso.
  17. Prodi guadagna più di Sarkozy
  18. Marini e Bertinotti presidenti di Senato e Camera.
  19. Tartaglia assolto: "Non è imputabile"
  20. Il Dpef per gli anni dal 2005 al 2008
  21. RINGIOVANITO E DIMAGRITO : IMMORTALE !!!!
  22. Sì della Camera al Senato federale.
  23. RIFORMA COSTITUZIONALE : novità e punti chiave.
  24. BERLUSCONI-BIS : è il 59esimo governo della Repubblica.
  25. NASCE IL POPOLO DELLA LIBERTA'
  26. I “tifosi” di Follini restano dietro le quinte
  27. Il Senatùr
  28. Osama Bin Laden voterà a Genova ?
  29. LA MANOVRA ECONOMICA
  30. Fini : "Il PdL non c'è piu', nuovo patto per il Governo"
  31. L'Unione si conferma a Roma, Napoli e Torino. Sicilia e Milano alla Cdl
  32. Onorevoli liquidazioni d'oro
  33. MITICO
  34. «Subito più rigore e una scossa per lo sviluppo»
  35. UN GESTO ESTREMO, MA LUCIDO

esecuzione in 0,093 sec.