Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  ECONOMIA Piacenza  :.  Authority Alimentare  :. Authority, in campo il Patto per Piacenza
sottocategorie di ECONOMIA Piacenza
 :. Patto per Piacenza
 :. Marketing territoriale
 :. Fondazione
 :. Camera Commercio
 :. PcExpo
 :. Industria
 :. Meccanotronica
 :. Tecnopolo
 :. Estero
 :. Polo Logistico
 :. Agricoltura
 :. Authority Alimentare
 :. Artigianato
 :. Commercio
 :. Centro storico
 :. TESA-NewCo-ENIA-IREN
 :. Tempi spa - SETA
 :. Pendolarismo
 :. Polo militare
 :. Cooperazione
 :. Milano Expo 2015




lunedì
26
ottobre
2020
Sant'Evaristo, papa



Authority, in campo il Patto per Piacenza

Squeri: grandi opportunità di sinergie con Parma

«Abbiamo già uno strumento di concertazione della politica territoriale, in grado di consentire alla nostra realtà locale l'elaborazione di un progetto a supporto di Parma e dell'Agenzia per la sicurezza alimentare: è il piano strategico del Patto per Piacenza, occorre muoversi da lì per cogliere al volo le opportunità legate all'insediamento dell'importante organismo europeo».

Non si fa attendere la risposta del presidente della Provincia Dario Squeri all'appello lanciato ieri, dalle colonne del nostro giornale, dal professor Giorgio Calabrese.
Il docente dell'Università Cattolica, unico componente italiano nel consiglio dell'Authority continentale (Efsa, European food security agency) in procinto di approdare nella città ducale, aveva spronato gli esponenti delle istituzioni piacentine a “fare sistema”.
«Coesione e capacità di valorizzare i propri punti di forza - aveva sostenuto Calabrese - sono necessari per diventare un terreno fertile alle ricadute, in termini di sviluppo e di sinergie scientifiche, che possono derivare dall'Agenzia europea».

Dopo l'intervento di qualche giorno fa del parlamentare piacentino Massimo Polledri, e quello di ieri del sindaco Roberto Reggi, il presidente Dario Squeri individua una sede concreta in cui far scattare il confronto fra istituzioni, attori economici e sociali.

«Con l'assegnazione a Parma dell'Authority, - afferma - si apre per Piacenza una grande opportunità di sinergia e collaborazione, occorre però un territorio unito, capace di mettere in campo progetti condivisi».

«Abbiamo già uno strumento - prosegue - nel quale far crescere una politica concordata, è il piano strategico del Patto per Piacenza: quella è la sede da cui procedere ad una prima fase di preparazione di un progetto da sottoporre a Parma».
«Tra l'altro, nell'ambito del piano - fa notare - è già presente uno specifico programma per la creazione di un sistema agroalimentare di eccellenza, pertanto questa potrebbe essere la cornice ideale sulla quale innestare la priorità che si presenta oggi, dopo l'annuncio dell'arrivo dell'Agenzia alimentare».

Secondo Squeri occorre non perdere altro tempo.
«Convochiamo - sostiene - al più presto, di concerto con le altre istituzioni, il comitato strategico, dove sono presenti pure i delegati della Camera di Commercio e dei nostri atenei, allargato ai parlamentari e ai consiglieri regionali piacentini, invitando il professor Calabrese.
Questo per avviare una riflessione organica sulle modalità con le quali Piacenza può porsi a supporto dell'istituzione europea.
I passaggi successivi saranno la predisposizione di una proposta da sottoporre al confronto, prima con Parma e in un secondo tempo con il consiglio dell'Efsa».


pubblicazione: 17/01/2004
aggiornamento: 30/05/2005

Dario Squeri 6137
Dario Squeri

Categoria
 :.  ECONOMIA Piacenza
 :..  Authority Alimentare



visite totali: 2.220
visite oggi: 2
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,36
[c]




 
Schede più visitate in Authority Alimentare

  1. Calabrese “sentinella europea” dei cibi
  2. "Ora siamo più vicini all'Europa"
  3. Il direttore dell'Agenzia alimentare alla scoperta della città.
  4. Reggi al settimo cielo.
  5. L'Authority viene alla scoperta di Piacenza
  6. Authority, in campo il Patto per Piacenza
  7. Authority nazionale

esecuzione in 9,179 sec.