Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  PIACENZA A COLORI  :.  Colori piacentini.  :. Alpini piu' forti della pioggia.
sottocategorie di PIACENZA A COLORI
 :. Colori piacentini.
 :. Eventi.
 :. Forum Piacenza
 :. Ritratti.
 :. Piacenza vista dagli altri




sabato
5
dicembre
2020
San Giovanni Damasceno



Alpini piu' forti della pioggia.

Piacenza fa le prove in vista della manifestazione nazionale.

Due gocce di pioggia non possono certo spaventare una carica di tremila e cinquecento penne nere.

L'"ammassamento", questo il termine alpino, comincia alle nove, ieri mattina, in occasione della sessantesima "Festa granda", nel novantesimo anno di fondazione del gruppo Piacenza. Tremila e cinquecento persone, si diceva. Alzabandiera, deposizione della corona al monumento dei caduti.
Sono questi gli alpini che, secondo un celebre motto, nelle loro storie e nei loro "vecchi scarponi" hanno "più sangue che vino". La bufala dell'alpino ubriaco la lasciano andare altrove, perché "gli alpini non sono folclore ma realtà" recita lo striscione di Vigoleno.

L'annuale "Festa Granda" riunisce tutte le sezioni della provincia di Piacenza e le delegazioni delle sezioni limitrofe. Organizzata dal gruppo di Piacenza; questa edizione ha coinvolto i 46 gruppi del territorio. L'adunata sezionale non si svolgeva in città dal 1972. Ora, dopo 39 anni, torna a Piacenza. Perché, è evidente, questa è la prima prova generale in vista dell'attesissima adunata nazionale del maggio 2013.

Quella di ieri è stata una sfilata con le fanfare da cartolina, una sfilata di valori e solidarietà, lungo lo Stradone Farnese, fino in piazza Cavalli, dove le celebrazioni si sono chiuse con una donazione da parte degli alpini - poco elegante scrivere la cifra - all'Unicef piacentina per i progetti attivati in Congo.

Le bandiere tricolore sfilano, insieme a più di una ventina sindaci, al prefetto Antonino Puglisi, al questore Calogero Germanà, alle rappresentanze di Carabinieri, Polizia, Polo di mantenimento pesante nord, San Damiano, Guardia di finanza, Pontieri. E, ancora, associazioni combattentistiche, croce rossa italiana, marinai, bersaglieri, aereonautica, Cai. Presenti le associazioni alpini di Brescia, Alessandria, Genova, Milano, Modena, Parma, Reggio Emilia, Pavia, Cremona, Bologna, Lecco, Carrara, Cividale e Pinerolo.
Sfilano anche il parlamentare Tommaso Foti del Pdl e all'assessore regionale Paola Gazzolo.

Mancano due anni all'evento che dovrebbe attirare circa cinquecentomila persone - cinque volte tanto Piacenza e quasi il doppio degli abitanti dell'intera provincia - sul territorio, ma il social network Facebook già raccoglie adesioni e segnalazioni.
C'è chi scrive che ha comprato un camper apposta, chi garantisce già la presenza dell'Ana addirittura brasiliana.

La "Festa granda", quest'anno, insomma, aveva un motivo più per essere orgogliosa di se stessa.
Era presente anche il capitano medico Vittorio Valentino, ieri, originario del pavese, ma da sempre appassionatissimo delle vallate piacentine, dove ha esercitato la professione di dottore. All'età di settant'anni, Valentino è diventato un'icona del coraggio alpino, buttandosi con il paracadute dall'altezza di cinquemila metri, aprendo il paracadute quando si trovava a mille e cinquecento metri dal suolo. Senza alcun indugio sfila anche Gino Tassi, 96 anni, reduce di Russia, con Carlo Valorosi e Primino Zerbarini.

Chi arriva in strada, incurante del maltempo, per gridare "Viva gli alpini" al passaggio del corteo, lo fa anche attirato da quelle canzoni che tutti canticchiano, a volte senza assaporarne il valore profondo. Vecchio scarpone, ad esempio, quel "caro amico di gioventù logoro e deluso", ritrovato in un "ripostiglio polveroso, fra mille cose che non servono più", ricorda la Banda Ponchielli, al suo passaggio. In strada Piacenza prova a esserci, anche se solo in parte.
«Ma il tricolore rappresentato dai tanti sindaci presenti - dice Gianbattista Lazzari, alpino speaker dell'evento - è simbolo di tutto il popolo. Con i sindaci ci sono centinaia di uomini». E, ancora, ricorda il presidente della Provincia, Massimo Trespidi, citando don Carlo Gnocchi, «nel cuore di ogni alpino batte il cuore di tutti gli italiani, abbiamo bisogno di persone come gli alpini, uomini che sanno stare insieme».

Le cerimonie, prima di passare al rancio al campo Daturi (pisarei e fasò per tutti), si sono concluse con il passaggio della stecca al gruppo di Ferriere, che ospiterà la prossima "Festa Granda" nel 2012.
Alla fine, arriva l'ultimo striscione.
"Bisogno di gente valorosa? Eccoci qua".
Elisa Malacalza

da LIBERTA? del 19/09/2011


pubblicazione: 19/09/2011

 17362

Categoria
 :.  PIACENZA A COLORI
 :..  Colori piacentini.



visite totali: 1.591
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,47
[c]




 
Schede più visitate in Colori piacentini.

  1. Piacenza, la città delle caserme
  2. Rotary Club Valli del Nure e della Trebbia
  3. Tartago in Val Boreca
  4. Duecentocinquanta studenti hanno rievocato la battaglia di Annibale.
  5. Il corteo storico di Grazzano Visconti
  6. Sepolti da due metri di neve
  7. Franco Bagutti taglia il traguardo dei 40 anni di attività.
  8. Neve a Piacenza
  9. Addio al 50°Stormo
  10. Piacenza, 18 agosto 2007
  11. Marco Elefanti nominato Direttore Amministrativo dell' Università Cattolica
  12. Rebecchi Nordmeccanica : ecco il tricolore bis !!
  13. Successo per i "venerdì piacentini"
  14. Casali, l'intima poesia dei luoghi amati
  15. LA GRANDE NEVICATA DEL 7 GENNAIO 2009
  16. Si è insediato il nuovo Prefetto dott.Antonino Puglisi
  17. Gita al Lago Nero, gioiello dell'Alta Valnure
  18. Nevica su Piacenza e sul Nord Italia
  19. Una via o una piazza per Guido Ratti
  20. Piacenza sotto la neve.
  21. Acqua dell'Alta Valle, sorso di Valtrebbia
  22. Battaglia del Trebbia, in campo i ragazzi.
  23. Frutti Antichi si conferma un successo
  24. Coro di voci per via Guido Ratti
  25. Graziano Dragoni direttore generale del Politecnico di Milano.
  26. Nasce Il Filo di Pandora : lotta contro i disturbi alimentari precoci
  27. Meccanica, Piacenza ‘tira"
  28. A Piacenza quattro facoltà e un solo motore culturale
  29. Immigrati, nuove comunità crescono
  30. Reati in diminuzione grazie alla sicurezza partecipata
  31. Abitanti, quota 100mila si avvicina
  32. Cammina per le strade l'aria lieta del Natale
  33. Madonna col Bambino : un gioiello del 500 torna a nuova vita
  34. L'ex matricola che ha realizzato un sogno
  35. Piacenza promossa per l'Adunata Nazionale Alpini 2013

esecuzione in 0,093 sec.