Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Sindaco  :. Al telefono col sindaco Reggi (seconda parte).
sottocategorie di COMUNE di PIACENZA
 :. Comune di Piacenza
 :. Consiglio Comunale
 :. Sindaco
 :. Rimpasto 2004
 :. Programma
 :. Bilancio
 :. Tasse e balzelli




mercoledì
2
dicembre
2020
Santa Bibiana



Al telefono col sindaco Reggi (seconda parte).

"Strade gruviera? Arriviamo . Via Roma, call center stop"

Voglio suggerire una serie di proposte per ridurre le polveri: zona pedonale più allargata, ticket d'ingresso al centro storico, sanzioni salate per i trasgressori, autobus ecologici gratuiti per tutti e spostamento dell'autostazione da Piazza Cittadella perché i bambini che frequentano le scuole materne, medie ed elementari subiscono una continua aggressione dello smog.
Silvia Signaroldi

Reggi:
«Quello che stiamo facendo non è sufficiente, perché i dati dimostrano che non riusciamo a mantenere i livelli delle polveri in città al di sotto dei limiti di legge che sono in diminuzione progressiva: nei prossimi anni infatti avremo limiti sempre più stringenti, sempre più bassi. Lo sapevamo dall'inizio che le targhe alterne sarebbero state un rimedio parziale e così si stanno rivelando perché riducono del 10-15% la presenza di polveri in città quando vengono applicate, mentre il blocco totale riduce di una percentuale superiore al doppio; questi però non sono interventi strutturali e quelli che sono suggeriti dalla signora Signaroldi sono sicuramente da prendere in esame. Per quanto riguarda il discorso autobus ecologici, stiamo facendo una serie di interventi piuttosto rilevanti per il rinnovamento del parco autobus e stiamo investendo moltissimo denaro insieme alla Regione. Dovremmo allargare poi la zona a traffico limitato o meglio aumentare la zona pedonalizzata che è qualcosa di più forte, perché il centro storico, per le vie molto strette che ha, è il luogo dove si concentrano maggiormente le polveri; occorrerà fare questo anche per una migliore vivibilità del centro e secondo me, anche per un ritorno di immagine della città che andrà a beneficio dei commercianti».

Ormai è trascorso quasi un anno dall'insediamento dell'amministrazione e tra le promesse elettorali c'era anche un impianto polifunzionale da 3.500-4.000 posti, ma tutto questo non è ancora stato attuato. E' stato un sogno per noi piacentini o c'è ancora qualche speranza?
Giovanni Malchiodi

«In realtà sono passati solo otto mesi dal nostro insediamento e non un anno. Per quanto riguarda questo progetto ci sono molte speranze anche se per realizzarlo occorrono molti denari. Noi stiamo cercando queste risorse, dall'assessore regionale allo Sport abbiamo avuto una promessa in merito essendo Piacenza l'unica città, insieme a un'altra città dell'Emilia-Romagna, che non possiede un Palasport adeguato. Per questo noi contiamo di avere dei finanziamenti importanti per poterlo realizzare. Nel frattempo stiamo adeguando spazi già presenti in città come il quartiere fieristico, come spazi polivalenti per eventi musicali».

Percepisco una pensione minima di 500 euro. Le sembra giusto che io debba sostenere la spesa di tutte le medicine che mi servono per vivere? E tutte le bollette?».
Pensionata di 87 anni

«Per quanto riguarda le medicine io non posso intervenire in quanto i ticket non li fissa il Comune, ma lo Stato e la Regione. Mi risulta che l'Emilia-Romagna non stia applicando ticket elevati come altre Regioni, però mi rendo conto che il problema esiste. Per quanto riguarda la sua pensione e tutte le spese che deve sostenere, la invito a passare all'ufficio di via Taverna n°39 del Comune per verificare se le sue condizioni economiche sono tali da richiedere un sostegno e un aiuto da parte del Comune. Noi lo facciamo regolarmente per le situazioni che hanno difficoltà per cui chiedono di essere integrate in qualche modo. Non so se è il suo caso, però esiste questo sistema di aiuto da parte del Comune».

Oltre all'emergenza aria dovremo aspettarci anche un'emergenza acqua visto che il peggiormento della qualità di quest'ultima è fuori discussione?
Maurizio Callegari

«L'emergenza acqua non c'è poiché noi abbiamo l'acqua potabile, anche se in essa è presente una percentuale notevole di nitrati e su questo stiamo già intervenendo. Si tratta però di operazioni che daranno effetti nel medio e lungo periodo in quanto occorre lavorare a stretto contatto con l'agricoltura per evitare che i fertilizzanti siano utilizzati in maniera troppo intensiva e questo è il motivo per cui abbiamo troppi nitrati nelle nostre falde. Da parte nostra stiamo facendo investimenti importanti in tutti gli asili nido e scuole materne dove ci sono bambini, per dotare questi istituti scolastici di denitrificatori».

Io e la mia famiglia abitiamo in via San Tomaso. Da circa otto anni sentiamo parlare della realizzazione ormai ultimata di un parco giochi tra le vie S. Bartolomeo, Degani e Borghetto.
Roberto Gazzola

«Nel bilancio 2003 abbiamo previsto il terzo lotto dell'intervento complessivo sull'orto di via De Gagni per la realizzazione del parco giochi e l'inizio dei lavori è previsto per la primavera del prossimo anno».

La sua amministrazione ha deciso di aumentare l'Ici (Imposta comunale sugli immobili): l'aliquota sulla prima casa oggi è al 4,2% e sarà portata portata al 4,95%. Poi avete in programma di affidare l'incarico della gestione della riscossione dell'ICI a una ditta esterna, ma può rivelarsi dannoso per gli errori che potrebbero verificarsi, come a me personalmente è successo in passato?
Signor Mosconi

«La nostra necessità di affidarci a una ditta esterna è dovuta all'esigenza di realizzare una banca dati che purtroppo ad oggi non abbiamo. Anche l'amministrazione precedente si era avvalsa della collaborazione di una ditta esterna, ma il compito di realizzare questa banca dati non è stato realizzato. Noi oggi non abbiamo la possibilità di sapere quante sono le abitazioni a Piacenza, quale dimensioni hanno e non possiamo quindi fare calcoli preventivi di quale gettito ci può dare un'aliquota rispetto a un'altra. Il compito che affideremo alla ditta esterna riguarda, appunto, la realizzazione della banca dati per poter valutare in anticipo il gettito presunto. L'aumento dell'Ici è stato inevitabile poiché la nostra città ha l'Ici più bassa di tutta la regione. Un maggiore gettito ci serve per evitare di dover destinare a copertura di spesa corrente il denaro che normalmente deve andare in investimenti. Questo era stato fatto dall'amministrazione precedente, che è un'operazione che impoverisce il Comune e tutti i cittadini di Piacenza».

Mi sposto praticamente solo in bicicletta. Già è una lotta continua con gli automobilisti che odiano i ciclisti, poi le poche, anzi, pochissime piste ciclabili esistenti vengono utilizzate come parcheggio dalle auto. Non si potrebbe delimitarle in qualche modo tanto che le macchine non riescano ad entrarci?
Cinzia Ballotta

«La situazione cambierà in meglio. Infatti a partire dalle prossime settimane cominceremo a realizzare le nuove piste ciclabili. La prima sarà quella di via IV Novembre che collegherà di fatto il liceo scientifico alla stazione ferroviaria; a questa si aggiungeranno a breve le piste di Pittolo, San Bonico e altre. C'è un piano di realizzazione delle piste ciclabili che, mi auguro nei prossimi 3-4 anni portino Piacenza ad essere almeno al pari delle altre città della regione».

Abito in via Roma. Come risolvere il problema della criminalità di questa zona incentivata anche dalla presenza di numerosi call center? Non c'è nessun obbligo da parte del Comune di rifare le facciate delle abitazioni di questa zona? Perché non è stato ancora preso un provvedimento per la chiusura del tratto di via Roma compreso tra via Legnano e via Cavour? Via Roma è molto rumorosa, non è possibile sperare in un manto di asfalto assorbente?
Cristina Zangrandi

«Per quanto riguarda la revoca delle licenze, in seguito a dei sopralluoghi della polizia di stato, dei carabinieri e della nostra polizia municipale, abbiamo attuato delle revoche temporanee delle licenze. Per fare delle revoche definitive sono necessarie condizioni che non si sono verificate. Questi locali però sono costantemente sotto osservazione e quindi se i titolari non ottemperassero i vincoli di legge sarà nostra cura immediata revocare la licenza. All'apertura di call center nuovi io non ho dato nessuna autorizzazione. In futuro si potrebbe legare l'apertura di questi call center al vincolo di avere un numero di parcheggi adeguato, cosa di cui in quell'area della città nessuno potrebbe garantire il rispetto. Alle leggi dello Stato posso abbinare vincoli di questo tipo. La presenza di numerosi call center determina una concentrazione di immigrati troppo elevata e di conseguenza possono venirsi a creare situazioni poco governabili. L'unico strumento che abbiamo risolvere il problema delle case fatiscenti è puntare sulla riqualificazione urbana di quella zona. Se riusciamo a rendere appetibile questa zona di conseguenza anche i privati cominceranno a effettuare interventi di ristrutturazione. Per renderla appetibile dobbiamo agire sulla limitazione del traffico veicolare e confermo la prossima chiusura di un tratto di via Roma. Nella revisione del piano urbano del traffico considereremo la chiusura di questo tratto di via Roma che oggi è utilizzato per l'attraversamento della città. Troveremo il modo di chiudere il traffico in modo tale che chi si recherà in via Roma lo farà perché residente o per fare acquisti. Questo, insieme agli interventi che stiamo attuando insieme alle forze dell'ordine riqualificherà la zona. L'apertura della facoltà di architettura nella zona del macello porterà l'arrivo di giovani e una vitalità ulteriore rispetto a quella esistente».

Non sono d'accordo sullo spostamento degli ambulanti alimentari da Piazza Duomo a via Vescovado per una questione di sicurezza.
Giovanni Garbi

«Il mercato deve rimanere in centro storico per mantenere una vitalità del centro che rischia di perdersi. Non è possibile però lasciare tutto com'è. Lo spostamento che lei non condivide è, secondo me, la soluzione più funzionale che verrà attuata in maniera provvisoria per il momento: è previsto un periodo di prova sufficientemente lungo per abituare gli utenti a utilizzare i banchi del mercato come hanno sempre fatto. Il Comune si impegna a fare una promozione di pubblicità per tutti quei comparti alimentari che verranno spostati in via Vescovado, dove si creerà il comparto alimentare del mercato caratterizzandosi come succede in altre città europee come il luogo dove far la spesa. Contemporaneamente andremo a risagomare gli spazi anche di quelli che non sono alimentari perché ultimamente anche altri comparti si sono allargati oltre modo. Valuteremo la riuscita di questo periodo di prova».

Ci può dare una data di inizio lavori di asfaltatura delle strade cittadine? Sembra di aggirarsi in una città del dopoguerra, praticamente Piacenza andrebbe riasfaltata per il 90%
Daniele

«Gli investimenti da fare per l'asfaltatura delle strade della città sono molto ingenti. Stiamo partendo però con un lavoro progressivo che andrà a intervenire sulle strade più dissestate in cui il traffico è più intenso. Stiamo inoltre creando una sorta di carta d'identità delle strade per fare in modo che gli interventi siano attuati a seconda del reale stato di bisogno. Non riusciremo a risolvere tutti i problemi quest'anno, ma solo quelli più urgenti».



pubblicazione: 08/03/2003
aggiornamento: 10/08/2004

Al telefono col sindaco 3197
Al telefono col sindaco

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Sindaco



visite totali: 3.156
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,48
[c]




 
Schede più visitate in Sindaco

  1. Erano le 10 cose importanti del programma di Roberto Reggi
  2. Chi è Roberto Reggi
  3. Maratona pericolosa
  4. Sgarbi bacchetta Reggi per Gaspare Landi.
  5. Blitz delle “Iene” in municipio a colloquio con Reggi e la Fellegara
  6. Parte la missione “Porta d'Oriente”
  7. Reggi è tornato dalla Cina.
  8. Soldi a Gambardella, Polledri contro Reggi
  9. Reggi querela Sgarbi.
  10. DELUSO DA REGGI.
  11. Dio lo vuole ! Reggi e la serie B
  12. Primarie per Reggi : farà ancora il sindaco o l'onorevole?
  13. Reggi espone la bandiera della pace
  14. Al telefono col Sindaco Reggi (prima parte)
  15. Nel futuro bus gratis per tutti.
  16. Reggi in India a Vayithiri.
  17. L'atto di accusa di Reggi al suo ex assessore
  18. LA VITTORIA DI REGGI
  19. Grillo: Reggi ha un conflittino di interessi.
  20. In Tesa e Tempi voglio persone di fiducia
  21. Al telefono col sindaco Reggi (seconda parte).
  22. Ex Acna, ho denunciato Reggi e l'Amministrazione.
  23. Reggi liquida Gelmini.
  24. Cala il gradimento....
  25. Menefreghista dell'anno.
  26. «Inizia il tempo delle svolte culturali»
  27. Reggi conquista Piacenza
  28. Il sindaco va in Cina (chi paga ???? )
  29. Reggi : ora Centropadane mi ascolta
  30. L'ascolto del sindaco Reggi.
  31. Il Reggi castigamatti scatena la polemica
  32. Bioetica e famiglia : politica locale e valori evangelici.
  33. Il sindaco Reggi "scivola" sui pasticcini del Balzer.
  34. Dosi: «Sarò sindaco di tutti»
  35. Reggi in rotta di collisione coi vigili ed il personale comunale.

esecuzione in 0,109 sec.