Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  AMBIENTE Piacenza  :.  Urbanistica  :. Abbiamo venduto l'ex Acna tre mesi fa
sottocategorie di AMBIENTE Piacenza
 :. PM10
 :. SMOG
 :. Elettrosmog
 :. Viabilità
 :. Urbanistica
 :. Inceneritore
 :. Rifiuti
 :. Teleriscaldamento
 :. Acqua
 :. Fiume PO
 :. Amianto




sabato
4
dicembre
2021
San Saba



Abbiamo venduto l'ex Acna tre mesi fa

Ex Acna, la guerra legale tra il Comune e la Porta Borghetto srl si arricchisce di due nuovi elementi.
Ieri la giunta comunale ha deliberato la costituzione in giudizio di Palazzo Mercanti nella causa intentata dalla Sace Bt, società che ha fornito ai lottizzanti la clausola fideiussoria oggetto di una delle contestazioni dell'amministrazione, che ne aveva chiesto l'ampliamento a fronte della proroga dei tempi di intervento per la bonifica.

Ma non si è fatta attendere la reazione di Francesco Paolo Calmetta, legale rappresentante di Porta Borghetto srl, alle accuse del sindaco Roberto Reggi.
Il quale aveva definito «inaffidabile» l'avvocato-imprenditore, accusandolo di non aver tenuto un comportamento trasparente nei confronti dell'amministrazione.

Calmetta, che già aveva denunciato Reggi per abuso di ufficio per le questioni legate alla bonifica dell'ex Acna, ha annunciato che ha deciso di presentare e ha già preparato un'altra denuncia contro il sindaco, questa volta per diffamazione e mendacio.

«Me lo aspettavo - il commento del sindaco - avevo scommesso che avrei mangiato un gatto se non fosse arrivata anche questa seconda querela».

Calmetta attacca:
«Falsa è la dichiarazione che Porta Borghetto abbia venduto sin dal giugno 2009 a Trade Park srl quella porzione di area ex Acna su cui la stessa Porta Borghetto voleva eseguire lo sviluppo immobiliare. I rapporti tra le due società in quel periodo hanno riguardato esclusivamente un immobile differente con tanto di rogito, che basta saper leggere. Viceversa, in seguito alla illegittima revoca dell'autorizzazione alla bonifica da parte del Comune, notificata alla società in data 29 dicembre 2010 - aggiunge - Porta Borghetto è stata messa in liquidazione volontaria dalla propria compagine sociale, visto che, senza le necessarie autorizzazioni amministrative, lo scopo sociale non era in quel momento realizzabile. E' stato nominato come liquidatore un professionista internazionale di interim management che, come suo specifico compito di legge, ha proceduto a liquidare i beni della società ed in questo ambito, dopo aver ripreso i contatti a suo tempo in essere con Trade Park srl, ha perfezionato un contratto in data 22 febbraio 2011 che prevede, a determinate condizioni, la cessione dell'immobile oggetto dello sviluppo immobiliare».

Ma Calmentta contesta fermamente anche la dichiarazione del sindaco che Porta Borghetto abbia lasciato l'area ex Acna in stato di pericolo:
«L'ordinanza di revoca giunta a conoscenza di Porta Borghetto in data 29 dicembre 2010, con il quale il Comune comunicava di intervenire in proprio nella bonifica a partire dal 1 gennaio 2011, aveva efficacia proprio a far data da tale ultimo giorno. Con due giorni di preavviso, pertanto, Porta Borghetto ha dovuto lasciare il cantiere per ordine del Comune, due giorni nei quali non si è verificato (né è stato constatato da parte di alcuna amministrazione pubblica) un pericolo per la salute pubblica derivante dall'inquinamento dell'area stessa. L'area, da bonificare integralmente, non era nella disponibilità di Porta Borghetto se non per la porzione di sua proprietà, porzione che è stata rilasciata e consegnata al Comune in buon ordine e senza alcun pericolo il 31 dicembre 2010. Quello che è successo dopo è responsabilità esclusiva del Comune».

Secondo Calmetta il sindaco «cerca di spingere su Porta Borghetto la propria esclusiva responsabilità sia giuridica che politica ed anche di questo chiederemo ragione a lui personalmente nelle aule del tribunale».

Nella nota, infine, si afferma che «il Comune, ad oggi, attraverso il sindaco, l'assessore responsabile ed alcuni dirigenti, ha soltanto parlato e non fatto alcunché per la bonifica. Porta Borghetto e l'avvocato Calmetta tanto ingiustamente lesi dalle false affermazioni del sindaco, hanno pagato di tasca propria al Comune circa 700mila euro di oneri di urbanizzazione ed una somma eccedente i 2 milioni di euro per l'esecuzione della bonifica.
Esecuzione che era in corso regolarmente e senza alcuna contestazione all' adempimento corretto agli obblighi di bonifica quando il Comune, per motivi tanto illeciti quanto inspiegabili, ha deciso di revocare l'autorizzazione medesima, obbligandosi ad eseguire la bonifica in proprio e poi non facendo più nulla».
mir
LIBERTA' 12/05/2011


pubblicazione: 12/05/2011
aggiornamento: 13/05/2011

Categoria
 :.  AMBIENTE Piacenza
 :..  Urbanistica



visite totali: 1.850
visite oggi: 1
visite ieri: 2
media visite giorno: 0,47
[c]




 
Schede più visitate in Urbanistica

  1. Coop Piacenza 74 : Settanta architetti ridisegnano la città
  2. Porta San Lazzaro, inaugurato il nuovo centro commerciale.
  3. "Dietro la Besurica spunta un quartiere"
  4. Parla la proprietà : "Sull' ex-Acna non ci sono speculazioni".
  5. Un grande parco nell'area dell'ex-Pertite
  6. Beni militari da cedere, l'elenco c'è
  7. Ex Acna, è ancora alta tensione
  8. Federalismo demaniale, ecco il tesoro dei piacentini
  9. Ex Acna, intervento urbano.
  10. In Via Roma è sempre emergenza.
  11. Ance (Confindustria) assegna il 1° premio d'architettura
  12. Ex Unicem, quartiere modello.
  13. Il Comune: in vendita Palazzo Chiapponi e Cà Buschi
  14. Un prato in piazza Sant'Antonino
  15. Una città zeppa di edifici statali
  16. Besurica-bis, la città larga fa discutere
  17. Negozi, palestre e musica nell'ex ospedale militare.
  18. La Procura su palazzo ex Enel: è tutto ok
  19. «Frenare la colata di cemento»
  20. Acna, delocalizzazione tramontata
  21. Berra: «Va rivisto il piano regolatore»
  22. La fontana gigante di piazzale Torino.
  23. Prg amaro, scosse in maggioranza
  24. Ca' Buschi, il desiderio "proibito"
  25. San Sisto, una baia sul Po per far rinascere l'amore tra la città e il suo fiume.
  26. Reggi e Garilli, pace senza Gelmini.
  27. "La Giunta Reggi si vergogni !! "
  28. Cà Buschi : Vertice tra Reggi e gli ambientalisti
  29. Ex Acna : la Giunta dà l'ok al piano edilizio di via Tramello.
  30. Ex macello, esplode la lite di carte bollate
  31. «Il supermercato in via Cella ci soffocherebbe»
  32. Caso via Manfredi 120.
  33. Giù le mani dalla piazzetta dei tigli !!
  34. Villa Serena, il ministero prende tempo
  35. Area ex-Acna, decolla il recupero

esecuzione in 0,093 sec.