Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  VARIE Piacenza  :.  SOCIALE  :.  Immigrazione  :. «Non è con i divieti che si costruisce l'integrazione»
sottocategorie di SOCIALE
 :. Scuola
 :. Famiglia
 :. Disabilità
 :. Quartieri
 :. Sicurezza
 :. Immigrazione
 :. Animali




lunedì
29
novembre
2021
San Saturnino



«Non è con i divieti che si costruisce l'integrazione»

La Calciati replica a Polledri

L'assessore Giovanna Calciati: «Sono strabiliata dal modo in cui l'onorevole crede attraverso gli insulti di conquistare maggiore libertà. La reazione non può essere che di chiusura»

«Sopra ogni cosa, quello che conta è il diritto della bambina di non sentirsi emarginata. Il diritto di partecipare al centro estivo, di giocare con i suoi coetanei e, nel caso specifico, di fare il bagno in piscina. Dopodichè personalmente non condivido imposizioni di alcun tipo, anche la moda occidentale per certi versi ci costringe tutte ad andare con l'ombelico scoperto e non credo poi sia tanto comodo specie in inverno. Ma se contrapponiamo un'imposizione ad un'altra uguale e contraria non facciamo altro contribuire a creare altra emarginazione. Sono davvero strabiliata dal modo in cui l'onorevole crede attraverso gli insulti di conquistare maggiore libertà. Anzi la reazione non può essere che di maggiore chiusura». Decisa la risposta dell'assessore comunale, Giovanna Calciati all'intervento di ieri sulle pagine di “Libertà” dell'onorevole Massimo Polledri della Lega Nord in merito al discusso “bagno in chador” della ragazzina musulmana al Polisportivo “Franzani”. «Se le avessero impedito di fare il bagno - riprende l'assessore Calciati - la bambina ne avrebbe sofferto, sarebbe stata un'ulteriore forma di segregazione: invece è proprio attraverso lo stare insieme ai suoi coetanei, attraverso lo scambio e il confronto che certi costumi si possono al limite cambiare. In questo modo offriamo a questa ragazza la possibilità in futuro di poter trovare e seguire un suo percorso autonomo». «Quanto alle mutilazioni genitali - continua l'assessore - , voglio ricordare all'onorevole che non c'entrano niente con la religione islamica, bensì si tratta di una pratica tribale. Ed è proprio grazie alla presa di coscienza delle donne, grazie al movimento per la pace formato anche da tante donne di diversi paesi, e che mi fregio di aver conosciuto personalmente, che qualcosa nel mondo si sta muovendo. Ma niente va imposto, piuttosto indotto se non si vuole ottenere l'effetto uguale e contrario. E proprio grazie a queste frequentazioni nel mondo del volontariato che ho conosciuto diverse donne arabe che non sono necessariamente oppresse perchè portano lo hijab. E nel caso si trattasse di un'imposizione non è con un'altra imposizione che si supera il problema. Tornando alla ragazzina: fare il bagno era un altro modo di salvaguardare il confronto; ed è solo l'incontro alla fine che permette di cambiare».
Intanto sull'argomento è intervenuto anche l'imam di Piacenza, Mohammed Shemis.
«Finchè sono bambini non è importante coprirsi.
Solo quando si raggiunge la maturità - spiega -
l'Islam dice che il corpo della donna va coperto.
Questo è quanto dice la nostra religione, se la famiglia intende rispettarla era giusto che la ragazzina si coprisse. Tanti musulmani vanno a fare il bagno, poi ogni persona si regola. Certo l'integrazione passa anche attraverso queste difficoltà».



pubblicazione: 07/08/2004
aggiornamento: 08/08/2004

Chador e modernità 3168
Chador e modernità

Categoria
 :.  VARIE Piacenza
 :..  SOCIALE
 :...  Immigrazione



visite totali: 5.317
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,84
[c]




 
Schede più visitate in Immigrazione

  1. Il chador
  2. «Non è con i divieti che si costruisce l'integrazione»
  3. Alunni stranieri, Piacenza è terza in Italia
  4. Sulla Caorsana nascerà la "cittadella" islamica
  5. «In piscina col chador? Una legge imbecille»
  6. Sorgente piacentina
  7. "Stranieri: parole chiare"
  8. Diplomi irregolari ? Ombre sulla paladina degli immigrati.
  9. A Piacenza quasi 1.500 i potenziali elettori stranieri
  10. Studenti stranieri, Piacenza terza in Italia
  11. Sul voto gli immigrati non si scaldano
  12. Case popolari, la meno etnica in regione
  13. Immigrati raddoppiati in cinque anni
  14. Forum immigrati, primo vagito
  15. «Mi faccio la "moschea"», il Comune dice no
  16. Piacenza, 5.000 clandestini
  17. Pugno di ferro della Polizia in via Roma
  18. Immigrati, le seconde generazioni crescono
  19. Il flop della scuola media
  20. Via Roma, idee per una rinascita
  21. Vivono qui sognando il loro Paese
  22. Alunni stranieri a scuola, Piacenza al primo posto.
  23. Profughi, accoglienza per (i primi) cento
  24. Dietrofront degli stranieri, sono in calo dopo 22 anni
  25. Profughi a Piacenza, sistema d'accoglienza in crisi
  26. Lavoratori stranieri, Piacenza in testa
  27. "Corsi di arabo, ma paga il Comune ?"
  28. Profughi, Piacenza alza le barricate
  29. Immigrazione, Piacenza ha il record nazionale di alunni stranieri nelle scuole
  30. A Piacenza nel 2010 versati 121 assegni ad immigrati.
  31. Caos minori stranieri non accompagnati
  32. Sui banchi da 95 Paesi: sono 6500 gli studenti stranieri
  33. Nel 2013 la popolazione straniera raggiungerà l'11% in Emilia Romagna
  34. Profughi, l'ultimatum del Comune di Piacenza

esecuzione in 0,171 sec.